You are here: Home » Prestiti Findomestic

Prestiti Findomestic

Prestiti personali online di Findomestic, con descrizione approfondita di come effettuare un preventivo online, il relativo calcolo della rata e dei tassi di interesse e le opinioni di chi ha già provato a richiedere un prestito. Verranno inoltre descritti alcuni esempi pratici per le categorie dei Dipendenti Pubblici e dei Dipendenti Privati e, tra l’altro, si chiarirà in che cosa consiste la Cessione del Quinto Findomestic e, per l’appunto, quali possono essere le caratteristiche di tutti coloro che possono accedere a questa opzione. Vediamolo, allora, nel dettaglio.

Prestiti Personali Findomestic: calcolo rata e tassi

Come, d’altra parte, suggerisce il titolo del paragrafo, in queste righe si vuole trattare dei prestiti personali di Findomestic e, specificatamente, proviamo a spiegare com’è possibile fare il calcolo della rata e dei tassi. Innanzitutto, si vuole sottolineare che questo Istituto di credito opera in modo 100 per cento online. Ciò significa che, entrando nel sito ufficiale dello stesso, si ha a disposizione un servizio completo a livello telematico.

Proprio in questi giorni, inoltre, Findomestic dichiara esplicitamente quali possibilità offre a tutti i richiedenti che avessero bisogno di un finanziamento. Per prima cosa, dunque, digitiamo l’indirizzo dell’Istituto di credito in questione. Dopodiché, proprio sulla schermata principale, appaiono delle cifre che possono essere utile al fine di chiarire il concetto sopra descritto.

Infatti, Findomestic propone nero su bianco un esempio che può essere interessante in questo frangente. Nell’homepage si ipotizza, quindi, che un utente abbia bisogno di 14.000 euro e, in questo caso, il debito potrebbe essere ripartito con una rata mensile di 186 euro. Ma per essere del tutto precisi, è bene anche riportare che il tan fisso sarebbe del 6,29% e il taeg fisso, invece, avrebbe una percentuale del 6,48%. Queste, dunque, le cifre che oggi si potrebbero incontrare.

Prestiti Findomestic Preventivo Online ed esempi

Ora, come si sa, conoscere in anteprima con quali rateazioni si dovrà fare in seguito i conti, non è una cosa da poco, anzi. Nel paragrafo precedente si è visto, in effetti, un esempio, ma, in verità, non esiste soltanto un’unica opzione. D’altra parte, ognuno possiede esigenze diverse ed è per questo che è importante potere decidere in modo personalizzato una rata che si confà nel migliore dei modi ai propri bisogni.

Il sito ufficiale di Findomestic, come si è appurato qualche riga sopra, vanta una prestazione online dettagliata e, perciò, non poteva mancare neppure la possibilità del preventivo online. Proviamo, ancora, dunque, a rendere chiaro questo concetto grazie ad un esempio.

Prima di tutto, è opportuno ricordarlo, si può calcolare il preventivo sulla parte destra della schermata principale del sito ufficiale di Findomestic. La prima tendina chiede di specificare il proprio progetto da realizzare e qui, a titolo esemplificativo, si scriverà che un tal richiedente desidera acquistare una nuova automobile.

Poi, immaginiamo che abbia bisogno di ben 10.000 euro, che voglia estinguere il debito con una rata mensile di 400 euro e che non spunti la casella con l’opzione dell’assicurazione. Così, cliccando su “Calcola” scoprirà che la rata disponibile è di 361,10 euro in 30 mesi con un tan di 6,29% e un taeg del 6,47%.

Opinioni sui Prestiti Findomestic

Per un’azienda, al giorno d’oggi, è molto importante anche avere dei buoni feedback e opinioni da parte dei propri utenti per potere essere ben visto non soltanto da chi usufruisce già del suo servizio, ma pure, oserei dire, soprattutto per proiettare un’immagine positiva di sé a tutti gli altri che ancora non fanno parte della sua clientela.

Così, ciò non può essere diverso neppure per quanto riguarda un Istituto di credito per il quale è necessario costruirsi un’ottima reputazione. Ne consegue che l’utente gioca un ruolo strettamente fondamentale sotto questo punto di vista. Se, perciò, si dà un’occhiata alle recensioni scritte proprio da coloro che si sono già appoggiati a questo Istituto di credito, si possono evincere alcune considerazioni.

Sembrerebbe che il servizio sia di gradimento per la maggior parte delle persone e che, in media, lo consideri da consigliare a chi non l’ha già provato. Ci sono alcuni utenti, inoltre, che sono legati a questo Istituto già da 15 anni e che continuano ad usufruirne. Altri ancora, dopo vari confronti, hanno deciso nuovamente di affidarsi a Findomestic con il quale hanno avuto un’esperienza positiva.

Prestiti Findomestic Pensionati

Nonostante tutto, probabilmente, coloro che non hanno familiarità con questo Istituto di credito potrebbero non avere la certezza su alcuni punti. In particolare, un pensionato potrebbe non avere chiaro se gli è possibile accedere ad un prestito personale.

Bene, Findomestic è aperto anche a un pensionato che disponga delle seguenti caratteristiche ovvero deve avere una  età non superiore ai 75 anni, deve risultare residente in Italia e deve disporre di un reddito dimostrabile. Nello specifico, ai pensionati vengono richiesti gli ultimi due cedolini pensione e il modello Obis oppure il CU. I requisiti, quindi, sono veramente pochi e si può tranquillamente affermare che la maggior parte dei pensionati possa richiedere un prestito personale.

Ora, poniamo il caso che proprio un pensionato decida, per l’appunto, di appoggiarsi a Findomestic per un finanziamento. Il tal richiedente ha bisogno della cifra di ben 20.000 euro per ristrutturare l’abitazione. Calcolando il preventivo, dopo aver cliccato affermativamente sull’opzione dell’assicurazione, potrà consultare la proposta di rateazione.

Nel caso suddetto, quindi, potrebbe dovere pagare una somma di 282,60 euro al mese per un arco di 108 mensilità. Inoltre, la percentuale del tan fisso sarebbe del 8,45% e, invece, quella del taeg fisso sarebbe del 8,78%. Ciò perché la rata è composta da 265,10 euro di rimborso prestito e di 17,50 euro di premio assicurativo.

Prestiti Personali Findomestic per Dipendenti Pubblici e Privati

Comunque sia, vediamo anche che cosa può essere conveniente anche per tutti coloro che fanno parte della categoria dei Dipendenti pubblici e dei Dipendenti privati. Anche in questo caso, in effetti, i richiedenti di questo genere hanno svariate possibilità e possono effettuare il preventivo in modo da avere le idee chiare.

Essi sono trattati indistintamente e possono richiedere le stesse opzioni senza discriminazioni di sorta. Poniamo, allora, l’eventualità che un dipendente pubblico o un dipendente privato abbisogni di un finanziamento per realizzare un progetto.

Un lavoratore, d’altra parte, potrebbe volere sfruttare il proprio tempo libero per dedicarsi ad una passione o a uno sfizio che quotidianamente non può permettersi di fare. Così, durante le ferie potrebbe decidere di iscriversi ad un corso, prenotare una vacanza oppure rilassarsi in un centro benessere.

Bene, se così fosse, potrebbe richiedere il prestito personale in via telematica e, in breve tempo, potrebbe ricevere sul proprio conto corrente la somma di denaro necessaria per il programma. E’ opportuno ribadire che, effettuando il procedimento online, il finanziamento sarebbe certificato grazie alla firma digitale. Ma, ancora, si può perfino cambiare la rata senza altri costi aggiuntivi e non ci sono le spese per costi accessori. Insomma, sicuramente un grande vantaggio.

Cessione del Quinto Findomestic

In ultimo, vediamo anche un’altra interessante opportunità denominata Cessione del Quinto che riguarda sia i lavoratori dipendenti che i pensionati. Ovviamente, bisogna precisare che le due categorie, possono usufruire di questa possibilità in modo differente.

Prima di tutto, occupiamoci dei lavoratori dipendenti che si abbisognano di un finanziamento. Quali sono i vantaggi proposti da questa offerta di Findomestic? E’ sicuramente molto comodo farsi prestare somme di denaro in questo modo.

Ciò soprattutto per la modalità di assolvimento del debito che avviene automaticamente senza lunghe e noiose perdite di tempo. Ma veniamo al punto. In pratica, tramite il proprio contratto di lavoro a tempo indeterminato è possibile accedere al prestito di Cessione del Quinto.

Ciò sta a significare che è direttamente l’azienda per la quale si lavora che si preoccupa del pagamento della rata grazie all’addebito sulla busta paga. E’ altresì opportuno sapere che questa opzione è concessa anche a tutti coloro che hanno già effettuato altri finanziamenti che sono ancora attivi o che hanno avuto disguidi finanziari.

Inoltre, con la Cessione del Quinto non ci sono altre commissioni di intermediazione e di gestione della pratica, non è prevista l’imposta di bollo per le comunicazioni periodiche, non ci sono commissioni di istruttoria e non comprende neppure l’imposta di bollo/sostitutiva. Sicuramente una modalità rapida e conveniente per i dipendenti.

Come si diceva in precedenza, tuttavia, anche i pensionati possono ricevere finanziamenti con questa offerta. Per il pensionato, comunque,è l’Inps che provvede in seguito a versare la quota stabilita e che verrà trattenuta direttamente dalla pensione.

Inoltre, la durata del contratto di prestito non deve superare i dieci anni ed è anche obbligatoria la copertura assicurativa per il rischio di premorienza del titolare della prestazione. E’ bene ricordare che Il prelievo non può superare un quinto dell’importo mensile della pensione.