You are here: Home » Prestiti News » Social Lending Italia 2019: migliori imprese di prestiti personali peer to peer (P2P) con opinioni

Social Lending Italia 2019: migliori imprese di prestiti personali peer to peer (P2P) con opinioni

Scopriamo che cos’è il social lending e come funziona in particolare per quanto riguarda i prestiti in Italia. All’interno di questa pagina analizzeremo le condizioni dei prestiti personali peer to peer (P2P) offerti dalle migliori imprese in circolazione. Infine le opinioni dei clienti per scoprire se il social lending conviene.

Social Lending Italia 2019: che cos’è e come funziona il prestito sociale

Il mondo dei prestiti personali è in continua espansione. Basta fare una semplice ricerca su internet per trovarsi di fronte ad una marea di soluzioni possibili. Tra queste, una tipologia di finanziamento che soprattutto ultimamente si è enormemente diffusa è quella del social lending. Se siete su questa pagina probabilmente è proprio perché avete sentito o letto queste due parole e volete saperne di più a riguardo. Innanzitutto, dunque, che cos’è il social lending? Si tratta di una forma di finanziamento molto semplice da comprendere, visto che in qualche modo rappresenta un ritorno al passato. Si perché se oggi quando si parla di prestiti il primo pensiero va alle banche e alle finanziarie che offrono questo tipo di servizio, in passato non era così. Con il social lending il prestito personale che viene richiesto dal cliente non viene erogato da un istituto di credito, ma da un privato che offre una parte del proprio capitale.

Non a caso la traduzione di social lending è quella di prestito sociale. Oltre all’aspetto economico infatti questo scambio di prestito tra privati rappresenta un aiuto tra persone. Grazie al social lending infatti un privato può permettere ad un altro privato di realizzare i propri progetti, dunque ad esempio acquistare un’auto nuova, oppure ristrutturare la casa, o ancora affrontare le spese per gli studi. Allo stesso tempo il privato che funge da prestatore ha la possibilità di ottenere un guadagno da questo prestito. Le caratteristiche generali dei prestiti personali tra privati, detti anche prestiti peer to peer o semplicemente prestiti P2P, sono le stesse dei prestiti personali classici offerti da banche e finanziarie. Si tratta infatti di prestiti che possono essere richiesti per affrontare qualsiasi tipo di spesa e dunque non finalizzati. Per quanto riguarda i tassi d’interesse, il prestito personale P2P è un prestito a tasso fisso e che dunque prevede una rata mensile fissa per l’intera durata del piano di rimborso. La durata stessa verrà fissata dal richiedente in base ovviamente ai vincoli posti dal prestatore.

Per quanto riguarda le caratteristiche generali del prestito richiesto tramite social lending non c’è molto da dire. L’aspetto che è importante sottolineare è sicuramente la facilità con la quale è possibile accedere al finanziamento desiderato. Nella maggior parte dei casi infatti è molto più semplice ricevere un prestito personale P2P rispetto ad un finanziamento offerto da un qualsiasi istituto di credito. Se le banche e le finanziarie hanno bisogno di garanzie molto forti per dare una risposta positiva alla nostra richiesta di denaro, nel caso del social lending i vincoli sono meno restrittivi. Ovviamente questo non significa che è possibile ricevere soldi in prestito senza fornire alcuna garanzia, tuttavia capita spesso che un cliente la cui richiesta di prestito è stata respinta dalla propria banca riesca invece ad ottenere lo stesso prestito proprio grazie al social lending. Questo è uno dei motivi per cui sono sempre di più i clienti che scelgono questa tipologia di finanziamento.

Come fare per ottenere un prestito peer to peer tra privati? Ci sono diversi modi per accedere alla somma di denaro desiderata tramite il social lending. In tutta Italia troviamo delle piccole sedi in cui vengono offerti prestiti tra privati. Si tratta di piccole agenzie che potrebbero offrire ottime condizioni per i prestiti. In alternativa è possibile richiedere prestiti P2P da privati direttamente online. Vi consigliamo comunque di fare molta attenzione a chi vi rivolgete, perché purtroppo c’è sempre il rischio di subire una truffa quando ci si rivolge a dei privati sconosciuti. Per questo motivo a nostro avviso la soluzione migliore se siete interessati ai prestiti tra privati è quella di rivolgervi alle piattaforme di social lending. Queste sono delle community in cui entrano in contatto i prestatori privati di tutta Italia con i richiedenti, che sono appunto i potenziali clienti. L’aspetto vantaggioso delle community di social lending è che la piattaforma fa da tramite tra il richiedente ed il prestatore, garantendo la massima sicurezza ad entrambi. Tutti gli utenti registrati sul sito vengono valutati e soltanto chi è affidabile può ricevere ed erogare prestiti. In questo modo potrete usufruire dei vantaggi dei prestiti personali P2P tra privati senza rischiare di essere truffati.

Quali sono le migliori imprese di prestiti personali peer to peer (P2P)?

Abbiamo visto che cos’è il social lending e perché scegliere questo tipo di finanziamento. A questo punto è importante scegliere a chi rivolgersi, visto che ci sono diverse opzioni. Nei prossimi paragrafi vedremo dunque quali sono le migliori imprese di prestiti personali peer to peer. In questo modo potrete capire bene come funzionano le diverse piattaforme di social lending, ed avrete così la possibilità di individuare la soluzione migliore per voi. In ogni caso è bene sottolineare che richiedere un prestito tra privati tramite le piattaforme di social lending è veramente semplicissimo. La richiesta viene effettuata completamente online, e la procedura da seguire è in tutto e per tutto simile a quella prevista per le principali banche e finanziarie.

Una delle caratteristiche vantaggiose delle piattaforme di social lending disponibili online è proprio quella di “nascondere” al cliente la complessità dell’operazione che sta effettuando. I prestiti personali P2P possono infatti essere erogati da diversi prestatori contemporaneamente, ognuno con una propria quota. Il tutto viene però nascosto dalla piattaforma, che si occupa di effettuare l’erogazione dell’intero importo sul conto del richiedente, accorpando gli importi erogati dai diversi prestatori. Allo stesso tempo nel momento in cui il cliente effettua il pagamento delle rate di rimborso mensili, queste verranno suddivise tra i prestatori in base sempre alla quota di prestito erogata. Dal punto di vista del cliente tutti questi passaggi sono trasparenti, ed il tutto avviene proprio come se il prestito fosse stato erogato da una qualsiasi banca.

Social Lending Prestiamoci: come richiedere un prestito personale P2P tra privati

La prima delle imprese di prestiti personali peer to peer che andiamo ad analizzare è Prestiamoci. Il nome stesso della piattaforma spiega molto della filosofia dell’impresa, che si basa proprio sul concetto di aiutarsi tra privati in modo da trarne un vantaggio per entrambi. Diversi sono gli aspetti che vengono sottolineati sul sito internet di Prestamoci, primo su tutti la convenienza. In moltissimi casi infatti richiedendo un prestito personale tramite questa piattaforma di social lending si ha la possibilità di ottenere condizioni economiche molto più convenienti rispetto a quelle offerte dagli istituti di credito. Inoltre, come si legge sulla homepage del sito, le rate di rimborso oltre ad essere convenienti non prevedono alcuna penale d’uscita. Molto importante è la sicurezza quando si vuole ricevere un prestito personale. Gli oltre 1.000 prestatori attualmente attivi su Prestiamoci sono valutati dalla piattaforma, oltre al fatto che lo scambio di prestiti viene controllato in modo da azzerare il rischio di truffa per i propri clienti. Ad ulteriore conferma dell’affidabilità di questa piattaforma va evidenziato il fatto che questa impresa di social lending è autorizzata direttamente dalla Banca d’Italia.

Come fare dunque per richiedere un prestito personale P2P da privati tramite Prestiamoci? La procedura è estremamente semplice e viene effettuata completamente online. Tramite il simulatore online è possibile ricevere un preventivo gratuito immediato con calcolo della rata mensile e dei tassi d’interesse Tan e Taeg applicati. Tutto quello che bisogna fare è indicare il proprio merito creditizio, l’importo al quale si è interessati e la durata che si preferisce fissare. L’importo richiedibile con Prestiamoci va dai 1.500 euro ai 30.000 euro, che potrà essere rimborsato in una durata che va dai 12 mesi ad un massimo di 72 mesi. Una volta effettuato questo rapido calcolo del preventivo online, nel caso in cui le condizioni soddisfino le vostre esigenze potrete procedere con la richiesta vera e propria di prestito tra privati. La richiesta è al 100% online e necessita l’utilizzo della firma digitale per garantire l’identità del cliente. In pochi click avrete dunque completato l’intera procedura. Fatto questo, riceverete subito l’esito preliminare della vostra richiesta, e nel caso in cui non ci siano problemi l’erogazione dell’importo avverrà nel giro di poche ore.

Smartika: importo richiedibile e tempi di erogazione, perché scegliere il social lending

Un’altra ottima impresa di prestiti personali peer to peer è Smartika. Le caratteristiche generali della piattaforma sono le stesse che abbiamo visto finora. La community di Smartika negli ultimi anni si è enormemente allargata, ed i numeri che troviamo sul sito internet dell’impresa ne sono una prova. Il numero di prestatori attivi in tutta Italia supera i 6.500, ed i prestiti erogati finora sono oltre 5.700. Questo significa che se siete interessati a ricevere un prestito personale tramite il social lending non avrete particolare difficoltà a trovare qualche privato disposto ad erogare la somma di denaro alla quale siete interessati. Diversi sono i motivi per cui scegliere il social lending, e nel caso di Smartika un punto di forza di questa piattaforma è senza dubbio la velocità di erogazione. Richiedere un prestito anche in questo caso è semplicissimo e tutta la procedura è completamente online. Una caratteristica del social lending è che le imprese che si occupano di offrire questo servizio non hanno una sede fisica come avviene per gli istituti di credito. Di conseguenza c’è un risparmio importante per queste imprese che non devono affrontare tutte le spese relative agli uffici ed al personale. Questo risparmio per l’impresa si traduce in un risparmio per i clienti, che ottengono così condizioni economiche più convenienti.

I prestiti personali P2P che si possono richiedere su Smartika sono praticamente con erogazione immediata. Questo è possibile anche perché questo servizio è rivolto a coloro che siano interessati a ricevere un importo non troppo elevato. In particolare infatti la somma di denaro che può essere richiesta ai prestatori privati registrati su Smartika va da un minimo di 1.000 euro ad un massimo di 15.000 euro. La durata del piano di rimborso dovrà invece essere compresa tra i 12 mesi e i 48 mesi. Tramite il simulatore online si ha la possibilità di effettuare il calcolo della rata e dei tassi d’interesse, semplicemente specificando l’importo al quale si è interessati e la durata che si intende fissare. Se siete indecisi potete calcolare diversi preventivi e successivamente procedere con la richiesta della soluzione che vi convince di più. Per effettuare la richiesta online dovrete registrarvi al sito internet di Smartika, inserendo tutti i vostri dati personali. Infine, per quanto riguarda la documentazione, anche questa la potrete inviare per via telematica senza la necessità di inviare documenti in cartaceo.

Younited Credit: come funzionano i prestiti personali peer to peer, convengono?

Continuiamo la nostra analisi delle migliori imprese che offrono prestiti personali peer to peer occupandoci di Younited Credit. Questa piattaforma vi permette di richiedere il finanziamento al quale siete interessati rivolgendovi ad una community di investimento che conta migliaia di prestatori in tutta Europa. Younited Credit è la community più grande in assoluto: vi basti pensare che dalla nascita di questa compagnia sono stati finanziati più di 100.000 progetti, per un ammontare di oltre 1,2 miliardi di euro. Questo già basta per affermare che si tratta di una piattaforma assolutamente affidabile. Inoltre sul sito internet della compagnia di social lending viene sottolineato che si tratta di un’impresa autorizzata sia dalla Banca d’Italia che dalla Banca di Francia. Grazie a Younited Credit è possibile accedere a prestiti personali tra privati per realizzare qualsiasi tipo di progetto. Una caratteristica molto interessante è quella di prevedere prodotti differenti per esigenze differenti. Sul sito internet di Younited Credit è possibile trovare il Prestito Auto, il Prestito Ristrutturazioni, il Consolidamento Debiti e non solo. In questo modo in base al tipo di finanziamento che state cercando potrete trovare la soluzione ideale per voi.

Per quanto riguarda l’importo richiedibile, è bene sottolineare che con il prestito personale P2P tra privati di Younited Credit è possibile ricevere una somma di denaro anche piuttosto alta. L’importo richiedibile va dai 1.000 euro fino ad addirittura 50.000 euro. Dunque si tratta di un importo molto utile per far fronte a spese di vario genere. Per quanto riguarda la durata che potremo fissare, questa va da soli 6 mesi fino ad 84 mesi. Anche nel caso del social lending di Younited Credit si ha la possibilità di effettuare un calcolo della rata online. A differenza di quanto abbiamo visto in precedenza tuttavia in questo caso è necessario specificare il proprio indirizzo email per ricevere la propria offerta personalizzata. Nel caso in cui l’offerta sia soddisfacente potrete dunque procedere subito con la richiesta di finanziamento online. I prestiti Younited Credit sono convenienti perché non ci sono tutti gli intermediari che invece ci possono essere rivolgendosi ad una qualsiasi banca o finanziaria. Inoltre come abbiamo già detto per le altre piattaforme di social lending si tratta di un prestito veloce, visto che riceverete una risposta entro sole 24 ore.

Soisy: perché scegliere il marketplace dei prestiti tra privati, condizioni e tempi di erogazione

L’ultima impresa di prestiti personali peer to peer che vi presentiamo è Soisy, che sottolineiamo non è assolutamente inferiore alle compagnie viste finora. Le caratteristiche di questa piattaforma di social lending sono un po’ diverse rispetto a quelle delle altre community. L’idea di Soisy è quella di rivolgersi ad una clientela piuttosto precisa, che è quella composta da coloro che effettuano acquisti online. Come funziona il marketplace Soisy e perché sceglierlo? Innanzitutto Soisy si rivolge direttamente ai titolari dei vari siti di e-commerce. Il servizio che viene offerto dalla compagnia di social lending al rivenditore online è quello di permettere ai propri clienti di effettuare pagamenti in comode rate. Allo stesso tempo il titolare del sito di e-commerce riceverà subito i soldi relativi all’ordine effettuato dal proprio cliente, infatti Soisy si impegna ad effettuare l’accredito dell’importo dovuto dal cliente in sole 24 ore. Dunque dal punto di vista del commerciante si tratta di un ottimo servizio, che gli permette così di incrementare le vendite. Soprattutto nel caso di negozi online che vendono prodotti dal costo non particolarmente basso, molti clienti potrebbero rinunciare all’acquisto desiderato nel caso in cui non sia possibile il pagamento rateale.

Per quanto detto finora dunque è chiaro che i prestiti tra privati offerti dalla piattaforma di social lending Soisy sono dei finanziamenti finalizzati. La richiesta di prestito avviene dunque direttamente al momento dell’acquisto effettuato online. Nel caso in cui il sito di e-commerce sia convenzionato con Soisy sarà il rivenditore stesso ad aprire la richiesta di finanziamento. A questo punto gli investitori iscritti alla piattaforma di social lending possono versare una quota o l’intero importo richiesto, e dunque il finanziamento viene erogato. I tempi di erogazione sono estremamente bassi, visto che come abbiamo già detto l’importo verrà erogato anche in sole 24 ore. Tuttavia è bene sottolineare questo aspetto che differenzia Soisy da tutte le altre community di social lending: il prestito non viene erogato direttamente al cliente visto che l’importo viene accreditato sul conto del titolare del sito di e-commerce. Il cliente allo stesso tempo potrà effettuare l’acquisto desiderato, ed a partire dal mese successivo si impegnerà a pagare le comode rate mensili previste dal piano di rimborso definito al momento dell’acquisto. Per questo motivo in moltissimi casi i prestiti tra privati erogati grazie a Soisy sono un’ottima soluzione sia per il cliente che vuole acquistare un prodotto online che per il rivenditore, oltre ovviamente agli investitori privati che ottengono un guadagno dai propri risparmi.

Opinioni Social Lending 2019: i clienti consigliano i prestiti tra privati?

Dopo aver analizzato le caratteristiche delle migliori imprese di prestiti peer to peer in modo da permettervi di farvi un’idea di quale sia la migliore soluzione per voi, non ci resta che dare un’occhiata alle opinioni dei clienti che hanno scelto questa tipologia di finanziamento. In questo modo è infatti possibile valutare al meglio i prodotti di cui abbiamo parlato finora, evidenziando i vantaggi di questa soluzione ma anche gli eventuali aspetti negativi. Dando un’occhiata sui principali forum di settore possiamo dire che nella maggior parte dei casi gli utenti consigliano i prestiti tra privati. Sono infatti moltissimi i clienti che si ritengono pienamente soddisfatti dal servizio ricevuto e che dunque richiederebbero un finanziamento presso la stessa impresa di social lending.

In primo luogo vediamo dunque quali sono i motivi per cui le opinioni dei clienti sul social lending sono positive. Probabilmente il motivo più frequente per il quale i clienti scelgono di richiedere un prestito da privati è quello di ottenere i soldi di cui hanno bisogno in seguito ad un rifiuto da parte della propria banca. È noto a tutti che gli istituti di credito spesso richiedono delle garanzie che in alcuni casi è difficile possedere. Per questo motivo accade che la richiesta di prestito personale venga respinta, ad esempio nel caso in cui il cliente sia senza busta paga oppure se è stato segnalato come cattivo pagatore. Da questo punto di vista a dire il vero ci sono anche diverse opinioni negative che descrivono i prestiti tra privati inutili in quanto presentano gli stessi problemi dei prestiti personali classici. Per alcuni clienti le garanzie richieste sono troppo restrittive anche per i prestiti tra privati e dunque non è vero che sia più semplice ricevere un esito positivo della richiesta. Non sappiamo ovviamente le garanzie fornite da tali clienti, tuttavia ripetiamo che non esiste alcun privato o compagnia disposta ad offrire prestiti senza garanzie.

Sono comunque diversi i clienti che sono riusciti ad ottenere il finanziamento desiderato grazie al social lending e ai prestiti peer to peer. Un altro aspetto ovviamente molto importante è quello della convenienza. Da questo punto di vista ovviamente non ci sono opinioni totalmente concordi, anche perché come abbiamo visto sono molteplici le soluzioni disponibili. Di conseguenza il nostro consiglio è quello di richiedere un preventivo presso diverse piattaforme di social lending prima di scegliere il prestito tra privati che fa per voi. Infine, dal punto di vista della sicurezza le opinioni dei clienti confermano quanto detto in precedenza riguardo i prestiti tra privati. È importante fare molta attenzione a chi ci si rivolge per ricevere un finanziamento. Ci sono diverse recensioni negative che sono state pubblicate da clienti che purtroppo hanno subito una truffa. È bene sottolineare tuttavia che per le piattaforme di social lending che vi abbiamo presentato i clienti si ritengono pienamente soddisfatti e sottolineano che il servizio è assolutamente sicuro. Di conseguenza, anche alla luce delle opinioni dei clienti, vi consigliamo di rivolgervi esclusivamente alle community di social lending autorizzate dalla Banca d’Italia.

1 Comment

  1. Buon giorno.
    Avrei bisogno di liquidità. Ho gia provato con altri privati ma ho sempre avuto esperienze negative per degli anticipi dati e mai più visti, compreso il prestito mai avuto. Posso anche affrontare una soluzione tramite cambiali.
    Grazie per l’informaziome e saluti.
    GM

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *