You are here: Home » Prestiti News » Prestito senza busta paga Poste Italiane: i prestiti BancoPosta senza garanzie

Prestito senza busta paga Poste Italiane: i prestiti BancoPosta senza garanzie

Scopriamo quali sono le forme di prestito studiate da Poste Italiane per i clienti senza busta paga. Tutto quello che c’è da sapere sui prestiti BancoPosta, richiedibili sia online che presso tutti gli uffici postali. Vediamo in che modo è possibile aver accesso al credito anche senza garanzie.

Prestiti Poste Italiane senza busta paga: quali i requisiti richiesti?

Tra le forme di finanziamento più richieste attualmente, in primo piano troviamo sicuramente i prestiti personali Poste Italiane. Ma qual è il motivo di questo successo? Innanzitutto, un fattore fondamentale è quello della convenienza, che si intende sia per quanto riguarda il tasso d’interesse che per le spese di gestione e quant’altro. Da questo punto di vista, il trattamento offerto dalle Poste Italiane è senza dubbio tra i più competitivi in circolazione. Un altro requisito molto importante che viene ricercato in un prestito è quello della velocità di erogazione. Molte volte non si ha la possibilità di aspettare troppo per avere a disposizione una certa somma di denaro per far fronte ad una spesa, e dunque è fondamentale un’erogazione del finanziamento in pochi giorni.

Queste due caratteristiche in un prestito sono sicuramente molto importanti, ma quella principale è rappresentata dai requisiti richiesti, ed in particolare quanto questi siano restrittivi. Un prestito può infatti essere il più conveniente e veloce del mondo, ma se i requisiti richiesti non ci permettono di averne accesso non è un prodotto che ci interessa. Arrivando al succo del discorso, vi farà piacere leggere che i prestiti BancoPosta, oltre ad essere veloci e convenienti, sono erogati anche ai clienti senza busta paga, e dunque non prevedono requisiti particolarmente restrittivi. Sono infatti diverse le compagnie che, davanti ad un cliente che non sia un lavoratore dipendente con contratto a tempo indeterminato oppure un ex lavoratore che percepisce la pensione Inps, non concedono alcun prestito.

Un’altra caratteristica molto importante è quella per cui non sono necessarie particolari garanzie per poter effettuare la richiesta. Non è necessaria l’ipoteca di un immobile, come avviene in alcuni casi, in cui il rischio che corriamo nel caso in cui non fossimo in grado di pagare le rate di rimborso è quello di rimanere senza una casa. Un’altra garanzia che molto spesso viene richiesta è quella della firma di un garante. Questa può essere una soluzione molto utile a volte, tuttavia non sempre si ha la possibilità di presentare una persona che si faccia carico di eventuali rate non pagate da parte nostra. Tutti i lavoratori autonomi hanno la possibilità di ricevere un prestito personale Poste Italiane semplicemente presentando una dichiarazione dei redditi.

La compagnia analizzerà il reddito del cliente e dunque in base a questa analisi verrà calcolato l’importo richiedibile dal cliente stesso. Dunque, come avviene nel caso dei lavoratori dipendenti, maggiore è il reddito percepito e maggiore sarà anche la somma di denaro che si può ottenere in prestito. I requisiti richiesti dalle Poste Italiane per ottenere un finanziamento sono pochi altri. È necessario essere residenti in Italia e che il proprio reddito sia prodotto sul territorio italiano. Per quanto riguarda invece l’età del richiedente, questa deve essere compresa tra i 18 e i 75 anni. Come sottolineato sul sito internet di Poste Italiane, il cliente non deve aver compiuto 76 anni al termine del finanziamento.

Come richiedere un prestito BancoPosta senza busta paga né garanzie

Un servizio molto utile che viene offerto ai clienti di Poste Italiane è quello che prende il nome di Internet Banking. Questo servizio ci permette di tenere d’occhio i nostri conti ovunque ci troviamo da pc, smartphone e tablet, tramite il sito internet di Poste Italiane oppure tramite l’App, disponibile su Apple Store e Play Store. Molto utile è anche la possibilità di richiedere un finanziamento completamente online, in modo da risparmiare tempo e diminuire ulteriormente i tempi di erogazione. Come posso essere sicuro nell’effettuare la richiesta da computer? La sicurezza è rappresentata dalla firma digitale, tramite la quale potremo identificarci in modo da evitare eventuali truffe e la nostra comunicazione con la compagnia sarà come se ci fossimo recati in un ufficio postale.

Per richiedere un prestito BancoPosta senza garanzie, dunque, tutto ciò che dovremo fare sarà compilare il relativo modulo, in cui dovremo inserire i dati anagrafici, i dati del nostro reddito e i dati del prestito. Il modulo e tutta la documentazione richiesta potrà essere inviata completamente online, tramite appunto l’uso della firma digitale, oppure inviando il tutto in forma cartacea. In ogni caso, la compagnia in poche ore esaminerà la nostra richiesta e deciderà se concedere o meno il finanziamento. In caso di esito positivo, la somma da noi richiesta sarà immediatamente accreditata sul nostro conto BancoPosta e dunque a nostra disposizione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *