You are here: Home » Prestiti News » Prestiti Convenienti 2019: qual è il prestito personale più conveniente?

Prestiti Convenienti 2019: qual è il prestito personale più conveniente?

Una guida completa che vi permetterà di individuare il miglior prestito personale del 2019. Vedremo le caratteristiche dei prodotti offerti dalle principali compagnie, il modo da vedere qual è il finanziamento più conveniente in base ai requisiti richiesti, all’importo richiedibile e la durata che potremo scegliere.

Prestito più conveniente del 2019: come individuarlo?

Se siete alla ricerca di un prestito personale, la prima cosa di cui vi sarete sicuramente accorti è l’enorme quantità di prodotti finanziari che ci vengono proposte dalle diverse compagnie. Per coloro che abbiano bisogno di un finanziamento, ogni istituto di credito definisce delle caratteristiche per il proprio prestito personale, che ovviamente ci presenta come la miglior soluzione ai nostri problemi. Questo fa parte del mondo dei prestiti, così come di qualsiasi altro prodotto, in cui ogni azienda ci vuole convincere ad acquistare da lei convincendoci che sia il miglior prodotto in circolazione. Ovviamente ognuno di noi vuole trovare il finanziamento più conveniente, ma come facciamo a trovare il prestito migliore in assoluto tra quelli disponibili in questo 2019? La risposta a questa domanda non è di certo immediata, ed è per questo che vogliamo presentarvi un’analisi completa dei diversi prodotti finanziari attualmente disponibili.

La prima cosa che è bene specificare è che non esiste un prestito personale che sia migliore in assoluto. In tal caso infatti tutti i clienti sceglierebbero di rivolgersi alla compagnia che offre questo trattamento super conveniente e le altre banche sarebbero così costrette a rivedere la propria proposta di finanziamenti. Il prestito più conveniente del 2019 dipende da quelle che sono le vostre esigenze e le garanzie che potete presentare alla banca per ottenere i soldi di cui avete bisogno. Il primo aspetto da considerare quando si vuole individuare il prestito ideale è quello relativo ai requisiti. Ogni istituto di credito definisce infatti delle caratteristiche che deve avere il cliente per poter avere accesso al credito. Questi requisiti possono essere più o meno restrittivi, ad esempio per quanto riguarda l’età del cliente, per cui la soglia massima può essere più o meno alta. Per quanto riguarda invece le garanzie reddituali necessarie per poter aver accesso al credito, a volte è necessario essere lavoratori dipendenti o pensionati, in modo da poter garantire alla banca un’entrata costante ogni mese. In altri casi possono ricevere il finanziamento desiderato anche i lavoratori autonomi o addirittura i disoccupati. Dunque per individuare il miglior prestito personale 2019 è importante verificare quali siano i requisiti necessari per poter presentare la richiesta di finanziamento.

Una volta individuate le opzioni di prestito alle quali possiamo aver accesso, dobbiamo valutare le caratteristiche per individuare il più conveniente in base alle nostre esigenze. In particolare un aspetto che varia in base alla compagnia alla quale ci rivolgiamo è l’importo minimo e massimo che possiamo richiedere. A volte infatti abbiamo bisogno di un mini prestito, ed alcune banche hanno una soglia minima più alta dell’importo al quale siamo interessati. Se invece l’importo di cui abbiamo bisogno è piuttosto alto, può accadere che alcune finanziarie abbiano un importo massimo richiedibile troppo basso per le nostre esigenze. Infine, un altro aspetto molto importante da valutare, è quello della durata che potremo scegliere per il nostro prestito. A questo è poi strettamente legata anche la rata di rimborso che andremo a pagare, visto che più alta è la durata e più bassa sarà la rata mensile che fisseremo. Considerando che le durate tra le quali potremo scegliere dipendono dalla banca alla quale ci rivolgiamo, anche questo risulta essere un parametro fondamentale per individuare il prestito più conveniente del 2019.

Miglior prestito personale conveniente del 2019 per i lavoratori dipendenti e pensionati

Se siete alla ricerca di un prestito personale ed in particolare fate parte della categoria dei lavoratori dipendenti o pensionati, allora molto probabilmente non avrete problemi nel ricevere i soldi di cui avete bisogno. Queste due categorie di clienti sono infatti quelle che vengono considerate come le migliori da parte di un qualsiasi istituto di credito che deve erogare un finanziamento. Il motivo è molto semplice, e va ricercato nelle garanzie economiche che questi clienti possono presentare al momento della richiesta di un prestito personale. I lavoratori dipendenti e i pensionati sono infatti gli unici che possono garantire alla compagnia un’entrata mensile fissa assicurata. Questo è il motivo per cui se fate parte di queste due categorie di clienti allora avrete anche la possibilità di scegliere il prestito più conveniente del 2019 in base alle vostre esigenze. La forma di finanziamento migliore in assoluto è senza dubbio quella che prende il nome di cessione del quinto, che è appunto una particolare tipologia di prestito personale studiata appositamente per i lavoratori dipendenti e per i pensionati. Attualmente è una delle forme di finanziamento maggiormente richieste, in quanto ci sono diversi vantaggi rispetto agli altri prodotti disponibili sul mercato.

La caratteristica principale di questa forma di finanziamento è quella di prevedere rate di rimborso fisse che non superino mai il quinto, e cioè il 20%, dello stipendio o della pensione netta percepita dal cliente. Questo significa che potrete avere la certezza che la spesa che andrete ad affrontare ogni mese per il rimborso del finanziamento che riceverete non sarà mai troppo alta, e dunque non avrete particolari problemi ad affrontarla. Inoltre il pagamento delle rate avverrà in maniera automatica, tramite la trattenuta da parte della banca dell’importo mensile da noi dovuto. Se siete lavoratori dipendenti o pensionati avrete veramente l’imbarazzo della scelta tra le tipologie di prestito personale che vi vengono offerti dalle diverse compagnie. In particolare recandovi in filiale potrete chiedere aiuto ad un consulente della banca, che in base alle vostre esigenze saprà presentarvi la soluzione ideale per voi. Chiaramente non esiste un prestito migliore in assoluto, visto che dipende da quale caratteristica vogliamo privilegiare. Dunque vediamo quali sono i migliori prestiti personali del 2019 in base alle principali esigenze che potreste avere.

Miglior prestito 2019 per importo richiedibile

Come abbiamo già detto, uno degli aspetti principali da considerare per scegliere il nostro finanziamento ideale è l’importo che potremo richiedere. I prestiti personali sono dei finanziamenti non finalizzati, che dunque vengono erogati direttamente sul conto corrente del cliente e non prevedono vincoli riguardo la spesa che si intende affrontare con i soldi ricevuti. Solitamente la somma di denaro massima che potremo richiedere è pari a 30.000 euro, che è la soglia fissata dalla maggior parte delle compagnie. In generale dunque possiamo dire che si tratta di un importo che può andare bene per affrontare moltissime spese, ma che per altre può non essere sufficiente. Se avete bisogno di un importo più elevato, allora il prestito personale che fa per voi è senza dubbio quello che ci viene offerto da Findomestic.

In questo caso infatti la somma di denaro richiedibile è addirittura il doppio rispetto a quella fissata solitamente, visto che potremo ricevere fino a ben 60.000 euro. Tra le principali compagnie Findomestic è dunque quella che offre ai propri clienti la possibilità di ricevere l’importo più alto in assoluto. Come viene sottolineato sul sito internet della banca, si tratta di un finanziamento ideale per diverse esigenze, come l’acquisto di un’auto o di una moto, la ristrutturazione della propria casa, l’acquisto di mobili ed elettrodomestici, oppure l’organizzazione di cerimonie e quant’altro. Insomma, se la caratteristica che cercate nel vostro prestito personale è quella di permettervi di richiedere un importo particolarmente alto, allora senza dubbio dovete rivolgervi a Findomestic.

Prestito più conveniente del 2019 in base ai tassi d’interesse applicati

Un altro aspetto di fondamentale importanza è sicuramente quello della convenienza del prestito personale, in particolare per quanto riguarda gli interessi. Se tra le principali compagnie le spese di gestione del prestito sono piuttosto simili, lo stesso non si può dire per i tassi d’interesse Tan e Taeg applicati. Per individuare il finanziamento più conveniente, il nostro consiglio è quello di richiedere un preventivo online utilizzando i simulatori disponibili sui siti internet delle diverse compagnie. Questo perché i tassi d’interesse non sono gli stessi per qualsiasi richiesta di finanziamento, ma dipendono da diversi fattori come l’età del cliente, la durata scelta e le garanzie economiche presentate. Inserendo l’importo desiderato e scegliendo la durata che fa al caso vostro potrete vedere accanto alla rata di rimborso, i tassi d’interesse applicati. È bene sottolineare che trattandosi di una simulazione, i dati che si ottengono rappresentano solamente una stima di quelli che verranno poi effettivamente applicati al nostro prestito.

Nel caso in cui la caratteristica principale del vostro prestito ideale è quello di essere conveniente, allora senza dubbio in questo senso la scelta migliore da fare è quella dei prestiti Inps (ex Inpdap). Questi sono infatti dei finanziamenti agevolati studiati proprio per i lavoratori dipendenti e per i pensionati. Il vantaggio rispetto ad altri prodotti disponibili sul mercato dei finanziamenti è che in questo caso i tassi d’interesse vengono fissati direttamente dall’Istituto Nazionale della Previdenza Sociale, che ha l’obiettivo di tutelare i propri iscritti. Questi tassi d’interesse agevolati verranno poi applicati dall’Inps nel caso dei prestiti diretti, oppure dagli istituti di credito che hanno aderito alla Convenzione Inps: in questo caso si parla di prestiti indiretti. Tra le principali compagnie convenzionate con l’Inps troviamo ad esempio Agos Ducato, Bnl, Compass, Findomestic, Fineco, Intesa Sanpaolo, Santander e Unicredit. Per farvi un’idea dell’effettiva convenienza di questi prodotti potrete dunque richiedere un preventivo anche online visitando il sito internet ufficiale di diverse banche e finanziarie, per vedere qual è quella che vi offre i tassi d’interesse più convenienti, anche in base all’importo di cui avete bisogno e alla durata che preferite fissare per il piano di rimborso.

Miglior prestito per pensionati per età massima consentita

Per tutti i pensionati che siano alla ricerca di un prestito personale, un aspetto particolarmente importante riguarda l’età massima consentita per poter presentare la richiesta di finanziamento. Come sapete infatti l’età del beneficiario del prestito rappresenta un fattore di rischio da tenere in considerazione per l’istituto di credito che deve erogare un finanziamento. La soglia di età massima al momento della presentazione della richiesta di finanziamento è uno degli aspetti che varia in base alla compagna alla quale ci rivolgiamo e al regolamento dei prestiti personali offerti. In generale possiamo dire che solitamente l’età massima oltre la quale non si può richiedere un prestito personale è fissata a 75 anni. Questo è ciò che si legge sul regolamento dei prestiti personali offerti ad esempio da Findomestic e Agos Ducato, solo per citare due delle principali compagnie.

Se state cercando un istituto di credito che vi permetta di ricevere un prestito personale anche se avete un’età superiore a questa, allora il prestito che fa per voi è probabilmente quello offerto da Compass. In questo caso infatti, come si legge sul sito internet ufficiale della compagnia, è possibile presentare la richiesta di prestito tramite cessione del quinto della pensione fino al compimento degli 85 anni. È bene specificare che tale soglia di età è considerata al termine del rimborso e non al momento della richiesta. Questo significa che l’età massima al momento della richiesta sarà pari alla differenza tra 85 e il numero di anni di durata del finanziamento. Dunque se ad esempio il vostro prestito è quinquennale potrete presentare la richiesta fino ad 80 anni, perché al termine del rimborso (dopo 5 anni) avrete appunto 85 anni; allo stesso modo, per prestiti personali di durata annuale l’età massima al momento della richiesta aumenta fino agli 84 anni.

Prestito senza busta paga più conveniente 2019 per lavoratori autonomi

Se avete bisogno di un prestito ma siete senza busta paga, allora la situazione sarà leggermente diversa, e purtroppo per voi sarà un po’ più complicato ricevere l’importo di cui avete bisogno. In questo caso infatti dovrete fornire una garanzia reddituale alternativa allo stipendio e alla pensione, ed ovviamente non potrete scegliere la cessione del quinto come tipologia di finanziamento. Cosa fare dunque per ottenere il prestito più conveniente se siete lavoratori autonomi senza busta paga? Il documento di reddito che vi verrà richiesto dalla maggior parte delle banche è la dichiarazione dei redditi. In particolare dunque al momento della richiesta di finanziamento dovrete consegnare il Modello Unico. Se nel caso dei prestiti classici non c’erano particolari problemi, per i lavoratori autonomi la banca dovrà effettuare alcune valutazioni prima di concedere il finanziamento da noi desiderato.

A differenza dei lavoratori dipendenti e dei pensionati infatti i lavoratori autonomi non possono garantire un’entrata fissa ogni mese e dunque sarà leggermente più complicato fissare una rata di rimborso mensile che potrà essere affrontata dal cliente senza problemi. Per farlo verranno dunque considerati i guadagni ottenuti negli ultimi anni ed in base a questi verrà stimata la disponibilità economica del cliente per ogni mese. A questo punto verrà fissata la rata mensile e di conseguenza anche l’importo che potrà essere richiesto tramite prestito personale. Questo è il motivo per cui solitamente i tempi di erogazione del prestito personale senza busta paga sono in generale più elevati rispetto a quelli previsti per i prestiti che abbiamo visto finora. Tutte le principali compagnie, come ad esempio Findomestic, Agos Ducato e Compass, offrono ai propri clienti la possibilità di ricevere un finanziamento senza busta paga per lavoratori autonomi. Dunque per individuare il prestito più conveniente del 2019 dovrete utilizzare il simulatore online disponibile sui siti web delle diverse banche.

Il nostro consiglio è poi quello di recarvi in banca per richiedere un preventivo dettagliato, prima di procedere con la richiesta di finanziamento. Il preventivo online ci permetterà infatti di calcolare solamente una stima delle caratteristiche del prestito che ci verrà offerto dalla banca alla quale ci rivolgeremo. Nel caso dei prestiti per lavoratori autonomi senza busta paga il trattamento che ci verrà offerto dipenderà molto da quelli che sono i redditi percepiti nell’arco dell’ultimo anno di attività. Un cliente che può garantire alla compagnia dei guadagni più elevati potrà ottenere ovviamente un trattamento migliore rispetto ad uno che solitamente guadagna di meno. Per questo motivo vi consigliamo di fissare un appuntamento presso la vostra banca, scegliendo la filiale più vicina a casa vostra e l’orario più comodo per voi. Successivamente vi basterà recarvi presso la filiale stessa portando con voi la dichiarazione dei redditi e tutta la documentazione richiesta, e presentando così la vostra situazione e le vostre esigenze ad un consulente completamente dedicato. Questo esperto del settore saprà presentarvi un preventivo dettagliato del prestito senza busta paga più conveniente del 2019 in base anche alle eventuali promozioni attive.

Migliori prestiti economici per disoccupati senza garanzie reddituali

La categoria di clienti che come potete immaginare riscontra i problemi maggiori nell’ottenere un prestito senza busta paga è quella dei disoccupati. Come vi abbiamo già detto infatti, tutte le banche e finanziarie richiedono dei requisiti reddituali più o meno restrittivi in base al proprio regolamento. Per ridurre al minimo il rischio di un mancato rimborso, la banca concede finanziamenti solamente a coloro che dimostrano di avere dei guadagni sufficientemente elevati per affrontare la rata di rimborso mensile che verrà fissata. Questo è il motivo per cui solitamente i disoccupati non possono ricevere alcun finanziamento. Fortunatamente esistono delle soluzioni per presentare la richiesta anche senza busta paga né altre garanzie reddituali. La garanzia alternativa che viene accettata dalla maggior parte delle banche è la firma di un garante. In questo caso un parente o un amico ci permetterà di ottenere il finanziamento di cui abbiamo bisogno. Il garante dovrà presentare un documento di reddito al posto nostro, ed impegnarsi a pagare le eventuali rate che non siamo stati in grado di affrontare. Dunque sarà un rischio non indifferente per la persona che si impegnerà a garantire per noi, infatti solitamente questa opzione di prestito viene sfruttata dai giovani che presentano come garante un genitore o un parente.

In alternativa, tra i migliori finanziamenti del 2019 per i disoccupati ci sono i prestiti tra privati. In questo caso solitamente i requisiti richiesti sono molto meno restrittivi rispetto al caso in cui ci rivolgiamo ad una banca. Ad esempio, un’opzione che permetterà anche ai disoccupati di ottenere i soldi desiderati è quella dei prestiti cambializzati. La caratteristica principale di questa soluzione è quella di prevedere un rimborso tramite il pagamento di cambiali emesse dall’erogatore della somma di denaro richiesta. Sarà la cambiale stessa a costituire una garanzia per il creditore, in quanto tramite l’apposizione della marca da bollo la cambiale è a tutti gli effetti un titolo esecutivo. Questo significa che in caso di mancato pagamento entro la data di scadenza specificata sulla cambiale stessa, l’erogatore del prestito avrà tutto il diritto di procedere con azioni esecutive per richiedere il pignoramento dei beni del debitore. È bene sottolineare che non si tratta della forma di prestito più conveniente tra quelle disponibili sul mercato, in quanto solitamente non prevede tassi d’interesse particolarmente bassi. Tuttavia molte volte si tratta dell’unica soluzione che vi permetterà di ottenere i soldi di cui avete bisogno se siete disoccupati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *