You are here: Home » Prestiti News » Prestito per Matrimonio: prestiti agevolati INPDAP per coppie o figli che si sposano

Prestito per Matrimonio: prestiti agevolati INPDAP per coppie o figli che si sposano

Tutto quello che c’è da sapere sul prestito per matrimonio Inpdap, con le caratteristiche principali di questo prodotto come importo erogabile, durata e piano di rimborso. Una pratica guida ai prestiti agevolati Inpdap per tutte le coppie che si sposano oppure per organizzare il matrimonio ai propri figli.

Prestito per Matrimonio: caratteristiche principali finanziamento agevolato

Il giorno del matrimonio deve essere assolutamente indimenticabile. Tutto deve essere perfetto nella giornata in cui si giura amore eterno alla propria dolce metà. È per questo motivo che non si può badare a spese per uno dei giorni più importanti della nostra vita, perciò se non si hanno a disposizione tutti i soldi necessari per la cerimonia ed il viaggio di nozze la soluzione è quella di richiedere un finanziamento. Sono diverse le opzioni di prestito alle quali possiamo accedere se vogliamo organizzare un matrimonio. La tipologia di finanziamento alla quale ci dobbiamo interessare in questo caso è quella del prestito finalizzato. Nel mercato dei finanziamenti ci sono infatti prodotti specifici che rispondono proprio all’esigenza di cui ci stiamo occupando in questa pagina. Visitando il sito internet della vostra banca molto probabilmente troverete tra le finalità del prestito personale l’organizzazione di cerimonie come quella del matrimonio.

Nel caso in cui sceglieste di richiedere un prestito finalizzato per il vostro matrimonio, è bene conoscere alcune caratteristiche principali di questa forma di finanziamento. L’importo massimo che potrete richiedere sarà pari alla spesa che dovrete affrontare per il matrimonio stesso, che comprenderà dunque l’organizzazione della cerimonia e del viaggio di nozze. Ovviamente potrete richiedere anche un importo inferiore: l’unico vincolo infatti è quello di non poter utilizzare i soldi ricevuti in prestito per affrontare spese che non riguardino appunto il matrimonio. Per il resto le caratteristiche generali del prestito per matrimonio sono quelle del prestito personale classico, visto che si tratta solitamente di un finanziamento a tasso fisso. Al momento della richiesta il cliente può scegliere la durata ed in base a questa verranno definite le rate di rimborso mensili. Nei prossimi paragrafi ci occuperemo del finanziamento agevolato Inpdap, la forma di prestito per matrimonio più conveniente tra quelle attualmente disponibili sul mercato.

Prestiti agevolati INPDAP per coppie o figli che si sposano: importo richiedibile, durata e rimborso

Come abbiamo più volte ripetuto all’interno del nostro sito, se siete alla ricerca di un prestito conveniente allora il primo prodotto che dovete cercare è il prestito Inpdap. Con questo nome vengono ancora oggi identificati i finanziamenti agevolati che prima venivano erogati dall’Inpdap, sebbene ormai da molto tempo questi siano gestiti dall’Inps. Rispetto ai vecchi prestiti Inpdap non ci sono sostanziali differenze, visto che siamo parlando di un prodotto estremamente conveniente. La forma di finanziamento che ci viene proposta dall’Inps è quella della cessione del quinto. Probabilmente avrete già sentito parlare di questa tipologia di prestito, che è una di quelle maggiormente richieste. Innanzitutto è bene inquadrare la clientela alla quale si rivolge il prestito agevolato Inpdap. Coloro che possono presentare la richiesta sono i lavoratori dipendenti e i pensionati iscritti alla Gestione unitaria per le prestazioni creditizie e sociali. Dunque l’unica garanzia necessaria sarà la busta paga o il cedolino della pensione, e non saranno necessarie ulteriori garanzie reali.

Tra i vantaggi della cessione del quinto Inps c’è poi la modalità di rimborso. Come suggerito dal nome stesso del prodotto infatti le rate di rimborso mensili non supereranno mai il quinto dello stipendio o della pensione netta percepita. Questo garantirà dunque delle rate fisse leggere che non abbasseranno troppo il budget mensile a propria disposizione. Inoltre molto comodo è il pagamento, visto che l’importo che dovremo pagare ogni mese ci verrà trattenuto automaticamente dal nostro datore di lavoro o proprio dall’Inps. L’importo che potremo richiedere tramite il finanziamento agevolato Inps dipenderà dal nostro reddito mensile. In base alla durata che sceglieremo ed in base alla rata massima che potremo affrontare verrà infatti determinato l’importo lordo al quale potremo accedere. A questo dovremo detrarre gli interessi che matureranno nell’intera durata del finanziamento ed in questo modo avremo determinato l’importo netto che riceveremo per organizzare il nostro matrimonio.

In generale comunque ci sono dei vincoli sull’importo che potremo ricevere e sulla durata. La somma di denaro alla quale potremo accedere tramite il prestito Inpdap per matrimonio è pari a 23.000 euro, una somma piuttosto importante. Per quanto riguarda invece la durata, questa potrà essere fissata fino ad un massimo di 5 anni. La cadenza delle rate è mensile, per un totale quindi di 60 rate. Ovviamente il cliente al momento della richiesta potrà scegliere la rata che preferisce: è infatti possibile fissare un importo mensile anche inferiore ad un quinto dello stipendio o della pensione. In ogni caso il nostro consiglio è quello di scegliere la rata massima possibile in modo da poter ridurre al minimo la durata e dunque risparmiare sugli interessi. Per quanto riguarda la finalità del prestito abbiamo già detto che questa può essere soltanto l’organizzazione del matrimonio e del viaggio di nozze. E se invece che il nostro volessimo organizzare il matrimonio per nostro figlio? Anche in questo caso potrete accedere al prestito agevolato Inpdap per matrimonio. Le caratteristiche saranno le stesse, così come i requisiti di accesso: potranno dunque richiederlo coloro che siano lavoratori dipendenti o pensionati iscritti alla Gestione unitaria per le prestazioni creditizie e sociali.

Come richiedere il prestito per Matrim0nio Inps

Dopo aver analizzato tutte le caratteristiche del prestito per matrimonio Inpdap, vediamo come richiedere questa forma di finanziamento. Ci sono due diverse opzioni di prestito che ci vengono presentate sul sito internet dell’Inps: il prestito pluriennale diretto ed il prestito pluriennale indiretto. La differenza sostanziale tra questi due prodotti sta nell’ente che effettua l’erogazione dell’importo richiesto. Il prestito diretto per matrimonio è quello che ci viene erogato direttamente dall’Inps. Per effettuare la richiesta di finanziamento è possibile procedere esclusivamente per via telematica. Per farlo bisognerà dunque collegarci al sito internet dell’Inps tramite le proprie credenziali. Una volta effettuato l’accesso alla propria area personale basterà seguire la procedura guidata in cui ci verranno richiesti tutti i dati del finanziamento con l’importo desiderato ed il numero delle rate. Ovviamente questi dati dovranno essere compatibili con lo stipendio o la pensione netta percepita mensilmente.

Nel caso invece dei prestiti pluriennali indiretti, per la richiesta del finanziamento Inpdap bisognerà rivolgersi ad uno degli istituti di credito convenzionati con l’Inps. L’Istituto ha infatti stipulato una Convenzione per tutelare i propri iscritti, definendo dei parametri generali che devono essere rispettati dalle banche e finanziarie che intendono erogare questa forma di prestito. La lista degli istituti di credito autorizzati e convenzionati con l’Inps può essere consultata direttamente sul sito internet dell’Inps. Anche tramite i prestiti pluriennali indiretti Inps si potranno ottenere condizioni decisamente favorevoli. Considerando i tassi d’interesse, per quanto riguarda il prestito per matrimonio Inpdap diretto è previsto un Tan del 3,5%. Per la determinazione del tasso effettivo globale vanno considerate le spese di gestione pari allo 0,5% dell’importo, ed il premio per il fondo rischi. Quest’ultimo importo dipende principalmente dall’età del cliente e dalla durata del finanziamento. Al crescere dell’età e della durata aumenta il rischio per la compagnia e di conseguenza la percentuale da pagare come premio per il fondo rischi sarà più alta.

Il trattamento economico previsto per i prestiti pluriennali indiretti dipenderanno dall’istituto di credito al quale ci rivolgeremo. In ogni caso il tasso d’interesse non si allontanerà troppo da quello fissato dall’Inps, come definito dai parametri della Convenzione. Per conoscere nel dettaglio le caratteristiche del finanziamento potrete richiedere un preventivo direttamente online tramite il sito internet della compagnia alla quale volete rivolgervi, oppure fissare un appuntamento in filiale per avere un incontro con un consulente che saprà presentarvi un preventivo dettagliato. Al momento della richiesta sarà necessaria la presentazione di tutta la documentazione relativa al matrimonio, con il preventivo dei costi. Nel caso del prestito per matrimonio dei figli è necessario presentare la documentazione che attesti che il figlio appartenga al proprio stato di famiglia. Una volta presentata la richiesta basteranno pochi giorni per ricevere una risposta ed in caso di accettazione della richiesta l’erogazione sarà immediata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *