You are here: Home » Prestiti News » Prestito Fiduciario: che cos’è, come averlo online cambializzato, per studenti e cattivi pagatori

Prestito Fiduciario: che cos’è, come averlo online cambializzato, per studenti e cattivi pagatori

In questa pagina ci occupiamo del prestito fiduciario, una forma di finanziamento che soprattutto ultimamente è molto diffusa. Vedremo nel dettaglio cos’è e quali sono le caratteristiche principali di questo prodotto. Infine come averlo online anche tramite prestito cambializzato, e come ricevere i soldi desiderati per studenti e cattivi pagatori.

Prestito Fiduciario: che cos’è, perché riceverlo e quali sono le caratteristiche principali

Tra le moltissime forme di finanziamento che sono nate con l’obiettivo di soddisfare una particolare esigenza delle clientela, una di quelle che più si è diffusa è quella del prestito fiduciario. Grazie alla nostra pratica guida potrete sapere se si tratta della formula ideale per ottenere i soldi di cui avete bisogno. Per prima cosa è bene vedere che cos’è il prestito fiduciario e perché si differenzia da altre forme di finanziamento per certi versi simili. Partiamo dal nome stesso del prodotto: il prestito fiduciario è appunto un prestito basato sulla fiducia che il prestatore ripone nella persona che ha effettuato la richiesta di finanziamento. Da questa semplice definizione non è chiaro cosa si intende per fiducia, che è sicuramente un concetto astratto. Quando si parla di prestiti è invece importanti essere chiari nelle definizioni, e dunque anche in quella di prestito fiduciario.

Il prestito fiduciario per caratteristiche generali è un prestito personale. Si tratta infatti di una forma di finanziamento rivolto ai privati e non alle aziende. Le finalità del prestito fiduciario riguardano dunque le spese che si devono affrontare nella vita privata e non quelle spese connesse con la propria attività lavorativa. Entrando più nello specifico, il prestito fiduciario è un prodotto che nasce dall’esigenza di molti clienti di ricevere una determinata liquidità. A differenza dei prestiti finalizzati infatti in questo caso non deve essere specificato il progetto che si intende realizzare. I prestiti fiduciari sono rivolti dunque a coloro che abbiano la necessità di affrontare una spesa imprevista. Questa può essere ad esempio la spesa per il meccanico in caso di un guasto alla propria automobile, oppure per l’idraulico o per affrontare altre spese relative a guasti alla propria casa, o ancora delle spese mediche che non erano state preventivate.

I prestiti fiduciari possono essere richiesti per ricevere importi piuttosto variabili, che vanno ad esempio da soli 500 euro fino a ben 30.000 euro o anche di più in alcuni casi. Per quanto riguarda il rimborso, il cliente ha la possibilità di scegliere una durata che parte da soli 6 mesi fino ad arrivare anche ad un massimo di 120 mesi. Grazie al prestito fiduciario dunque è possibile ricevere la liquidità di cui si ha bisogno con tempi di erogazione piuttosto brevi. Perché si parla di prestito basato sulla fiducia? Ovviamente per un qualsiasi istituto di credito, così come anche per qualsiasi privato, non basta una fiducia basata sulla conoscenza di una persona. Per poter ricevere un qualsiasi tipo di finanziamento, non ultimo il prestito fiduciario, è necessario dimostrare in qualche modo di essere un cliente affidabile. Il concetto di prestito sulla fiducia deriva dal fatto che a differenza di altre forme di finanziamento in questo caso non sono necessarie garanzie materiali come quella di un immobile di proprietà. L’unica cosa che bisogna dimostrare per poter ricevere un prestito fiduciario è di essere in grado di affrontare le rate di rimborso previste.

Richiesta Prestito Fiduciario: requisiti richiesti, documentazione e come averlo online

Un aspetto sempre molto importante da considerare quando si parla di prestiti fiduciari è quello relativo ai requisiti richiesti. Abbiamo già detto che la caratteristica principale di questo prodotto è quella di non prevedere la presentazione di garanzie reali per poter ricevere la liquidità desiderata, visto che l’unica cosa importante è quella di dimostrare la propria capacità economica di affrontare le rate di rimborso previste. I requisiti richiesti per poter ricevere un prestito fiduciario comprendono dunque la presentazione di documenti che garantiscono all’istituto di credito prestatore un rimborso puntuale del capitale prestato. In questo senso dunque il modo intuitivo con il quale possiamo assicurare alla banca un rimborso senza problemi è la presentazione di un valido documento di reddito. Nella maggior parte dei casi chi eroga un prestito fiduciario accetta un qualsiasi tipo di documento che attesti un reddito percepito dal proprio cliente. Il reddito mensile dovrà ovviamente essere tale da permettere al cliente di pagare senza problemi le rate previste dal contratto di finanziamento stipulato.

A chi sono rivolti i prestiti fiduciari? In generale possiamo dire che si tratta di un prodotto rivolto ad una clientela piuttosto ampia. Sono moltissimi e di diverso tipo i clienti che possono avere bisogno di liquidità con una certa urgenza. Questo tipo di prestiti viene erogato da tutte le principali banche e finanziarie, ognuna delle quali definisce dei propri requisiti necessari per poter presentare la richiesta di finanziamento. Per offrirvi tutte le informazioni utili riguardo i prestiti fiduciari possiamo comunque vedere in generale quali sono i requisiti che più comunemente vengono richiesti dagli istituti di credito. Per quanto riguarda la residenza, come sempre i prestiti che vi presentiamo nel nostro sito sono rivolti esclusivamente ai residenti in Italia, in quanto stiamo parlando di finanziamenti erogati nel nostro Paese. Anche i cittadini stranieri possono ovviamente accedere al prestiti fiduciari, a patto che siano in grado di presentare un regolare permesso di soggiorno e che siano appunto residenti in Italia (solitamente è previsto un periodo minimo di residenza).

Per quanto riguarda l’età del richiedente, per i prestiti fiduciari solitamente la fascia d’età a cui si fa riferimento è quella che va dai 18 anni ai 75 anni, anche se in alcuni casi è possibile accedere a questi finanziamenti anche fino ad 80 anni. Per quanto riguarda le garanzie che devono essere presentate e dunque il documento di reddito, quali sono quelli che vengono accettati da banche e finanziarie? Innanzitutto ovviamente la busta paga è il miglior documento di reddito per le compagnie che offrono prestiti fiduciari. La busta paga garantisce infatti un’entrata mensile fissa che viene erogata dal datore di lavoro. Allo stesso modo può essere visto il cedolino della pensione, con la sola differenza che la pensione viene erogata dall’ente pensionistico. In ogni caso si tratta di un reddito mensile fisso, che permette dunque al pensionato di accedere al prestito fiduciario senza garanzie materiali. Infine, nel caso in cui siate lavoratori autonomi e dunque senza busta paga potrete comunque ricevere la liquidità di cui avete bisogno tramite prestito fiduciario. Per farlo il documento di reddito da presentare sarà il Modello Unico per la dichiarazione dei redditi.

Prestito Fiduciario Online: come richiederlo cambializzato per cattivi pagatori

Se siete interessati a ricevere un prestito fiduciario allora probabilmente sarete anche interessati a sapere come richiedere questa forma di finanziamento online. Come abbiamo detto nella definizione di questo prodotto infatti, una delle esigenze dalle quali nasce i prestito fiduciario è quello di offrire ai clienti una liquidità per far fronte a spese impreviste. In questo senso dunque ricopre un ruolo fondamentale l’aspetto legato ai tempi di erogazione. Dunque uno dei modi che permettono di ridurre sensibilmente i tempi di erogazione è la modalità di richiesta completamente online. Al giorno d’oggi praticamente qualsiasi cosa si può fare online, e dunque anche le banche e le finanziarie si sono dovute adattare offrendo servizi online sempre migliori ai propri clienti. Il prestito fiduciario può essere dunque richiesto online rivolgendosi ai migliori istituti di credito in circolazione. Richiedere un prestito fiduciario online è veramente semplicissimo. Tutte le principali compagnie hanno infatti lavorato su questo aspetto e sono dunque in grado di offrire la migliore esperienza possibile ai propri clienti.

Per richiedere il prestito fiduciario di cui avete bisogno dovrete dunque semplicemente visitare il sito internet della vostra banca. Solitamente è necessario aver attivato il servizio di Internet Banking per poter accedere a tutti i servizi direttamente dal proprio computer di casa o anche tramite smartphone e tablet nel caso in cui la vostra banca disponga di una propria App. La prima cosa da fare prima di richiedere un prestito fiduciario online è quella di calcolare un preventivo. Nella procedura di richiesta online di un qualsiasi prestito questo costituisce, se vogliamo, il passo 0 da cui cominciare. Una volta trovata la durata ideale in base all’importo di cui avete bisogno potrete finalmente richiedere il vostro prestito fiduciario online. Per farlo dovrete semplicemente inserire tutti i dati che vi verranno richiesti seguendo la procedura guidata. Dopo aver seguito tutti i passi potrete dunque inviare la documentazione sempre per via telematica, tramite la scannerizzazione dei documenti richiesti. In questo modo dunque avrete richiesto un prestito fiduciario online, senza dovervi mai recare in filiale e riducendo così i tempi necessari per l’intera pratica.

Una particolare forma di prestito fiduciario che può essere richiesta anche online è quella del prestito cambializzato, solitamente rivolto ai cattivi pagatori. Dal punto di vista delle condizioni economiche non ci sono particolari differenze. La differenza principale è infatti quella per cui il rimborso avviene tramite il pagamento di cambiali. Queste costituiscono dei titoli esecutivi, e dunque offrono una garanzia più forte per chi offre il prestito fiduciario. I prestiti cambializzati vengono erogati solitamente dai privati, e possono essere richiesti online tramite le piattaforme di social lending come ad esempio Smartika, Prestiamoci, BLender e Soisy. I prestiti cambializzati possono essere richiesti dai cattivi pagatori proprio perché tramite le cambiali il prestatore è maggiormente tutelato. In caso di mancato rimborso infatti grazi alla cambiale è possibile richiedere ed ottenere la confisca dei beni in tempi molto rapidi. Da qui dunque la “doppia faccia” dei prestiti cambializzati: molto utili per i cattivi pagatori che non riescono ad ottenere prestiti fiduciari di altro genere, ma allo stesso tempo anche molto rischiosi.

Prestito Fiduciario per Studenti: come funziona, chi lo eroga e agevolazioni

Una forma di prestito fiduciario particolarmente importante è quella rivolta agli studenti. Questa categoria di potenziali clienti è caratterizzata dal fatto di non avere solitamente un reddito che gli permetta di affrontare autonomamente le rate di rimborso previste dal contratto di finanziamento, ed allo stesso tempo di non avere una casa di proprietà da utilizzare come garanzia reale. Come funziona dunque il prestito fiduciario per studenti? Si tratta di una forma di finanziamento che viene offerto dagli istituti di credito in seguito ad un accordo con i principali atenei che si trovano in Italia. Per questo motivo se siete studenti iscritti presso un’Università italiana dovrete rivolgervi proprio al vostro ateneo per ricevere tutte le informazioni utili a riguardo. La caratteristica principale dei prestiti fiduciari per studenti, denominati spesso anche prestiti d’onore, è che i principali requisiti richiesti sono quelli che riguardano il profitto dello studente.

Al momento della richiesta di prestito fiduciario dunque lo studente dovrà fornire tutta la documentazione riguardante il proprio percorso formativo, l’ammontare di crediti ottenuti e i voti relativi agli esami superati. Sul sito internet della vostra Università, nel caso in cui quest’ultima abbia stipulato un accordo con un istituto di credito, potrete trovare i vincoli riguardanti il numero di crediti e la media voto minima che deve avere uno studente per poter ricevere un prestito fiduciario. Questa tipologia di finanziamento è molto utile per diversi motivi, visto che oltre a poter essere richiesta senza garanzie reali prevede numerose agevolazioni. I prestiti fiduciari per studenti prevedono infatti tassi d’interesse decisamente convenienti, oltre al fatto che il richiedente ha la possibilità di dilazionare il rimborso in un periodo di tempo decisamente lungo, con la durata che può arrivare anche a 180 mesi.

Infine molto interessante è la possibilità di avere un “periodo di grazia” della durata di ben 2 anni. Questo significa che per i primi due anni non dovranno essere pagate rate di rimborso. Di conseguenza lo studente può continuare senza problemi gli studi senza avere il problema di dover pagare le rate (non avendo un reddito sufficiente). Una volta passati questi due anni l’auspicio per lo studente è quello di aver trovato una buona occupazione, che gli permetta di rimborsare senza problemi il prestito fiduciario ricevuto in precedenza. Per tutti questi motivi il prestito fiduciario è probabilmente la migliore soluzione per gli studenti che siano alla ricerca di un finanziamento con una certa urgenza.

1 Comment

  1. Ho bisogno di 15000 euro da italiano serio e senza anticipo. Sono in grado di restituire i il capitale in breve tempo. Aspetto di incassare il. Mutuo della n mia casa venduta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *