You are here: Home » Prestiti News » Prestito Compass rifiutato: cosa fare, possibili motivi e rimedi

Prestito Compass rifiutato: cosa fare, possibili motivi e rimedi

In questa pagina ci rivolgiamo a coloro che abbiano provato a richiedere un prestito Compass, ma che per un motivo o per un altro questo fosse stato rifiutato. Vedremo dunque come fare se vi trovate in questa situazione, con i possibili motivi del rifiuto e i rimedi che vi consigliamo di utilizzare.

Prestito Compass rifiutato: perché succede, possibili motivi della mancata accettazione

Nelle nostre pagine abbiamo più volte analizzato le caratteristiche dei prestiti personali offerti da Compass. Questa volta ci occupiamo della situazione in cui si trova un cliente quanto il finanziamento offerto dalla compagnia viene rifiutato. Si tratta infatti di un’eventualità da prendere in considerazione, perché non sempre l’istituto di credito accetta la nostra richiesta di prestito. Tuttavia non tutto è perduto, perché ci sono delle soluzioni da adottare in caso di prestito Compass rifiutato. Per prima cosa è importante capire perché la nostra richiesta di finanziamento potrebbe non essere accettata. I motivi per cui questo accade sono differenti, perciò è bene essere a conoscenza degli stessi al fine di non avere problemi nella futura richiesta di finanziamento. In generale comunque i possibili motivi per cui un prestito Compass viene rifiutato sono due: la mancanza dei requisiti richiesti oppure la mancanza delle garanzie necessarie per poter accedere al credito desiderato.

Ovviamente tutti i requisiti e le garanzie indispensabili per ricevere un prestito personale Compass sono elencati all’interno del regolamento dei prestiti che trovate sul sito internet della compagnia. In ogni caso vediamo quali sono, partendo dai requisiti anagrafici che il cliente deve possedere. Come si legge sul regolamento dei prestiti Compass, il richiedente deve necessariamente avere un’età compresa tra i 18 anni e i 75 anni. Sempre per quanto riguarda i dati personali del cliente, è necessario che quest’ultimo abbia la residenza in Italia. È importante sottolineare questo aspetto perché non può accadere che un prestito Compass venga rifiutato perché il richiedente è straniero. Quello che conta è infatti la residenza, e non il luogo di nascita del richiedente. Per quanto riguarda i cittadini stranieri dunque basta essere in possesso di un regolare permesso di soggiorno e della documentazione che attesti la residenza in Italia da almeno un anno. In caso contrario dunque il prestito personale Compass verrà rifiutato.

Nella maggior parte dei casi comunque è facile rendersi conto di non possedere i requisiti necessari già al momento della richiesta. Lo stesso non si può dire per le garanzie necessarie per accedere al prestito personale Compass, visto che queste verranno valutate dalla compagnia dopo l’invio della richiesta stessa. Quando un prestito Compass viene rifiutato per mancanza delle garanzie necessarie? In poche parole, questo avviene quando il consulente della finanziaria si accorge che il cliente potrebbe non essere in grado di affrontare le rate di rimborso pattuite, o in altre parole che il rischio di un mancato rimborso da parte del cliente è più elevato rispetto alla soglia fissata dallo stesso istituto di credito.

Le garanzie necessarie per accedere ai prestiti Compass sono quelle che riguardano la disponibilità economica del richiedente. Come si legge sul sito internet della finanziaria, basta un documento di reddito per accedere al finanziamento desiderato. I documenti di reddito che possono essere presentati sono: la busta paga per i lavoratori dipendenti, il cedolino della pensione per i pensionati e la dichiarazione dei redditi (Modello Unico) per i lavoratori autonomi. Il rischio che il prestito Compass venga rifiutato è piuttosto basso nel caso dei lavoratori dipendenti e dei pensionati. In questo caso infatti il cliente garantisce un’entrata mensile fissa, dalla quale potrà essere detratta ogni mese la rata di rimborso pattuita. Lo stesso non si può dire per i lavoratori autonomi, che percepiscono un reddito variabile e spesso legato alla stagionalità. Di conseguenza Compass effettua un’analisi dei guadagni ottenuti nell’ultimo anno, al fine di stimare la rata massima che potrà essere affrontata dal cliente. Se questa è inferiore rispetto alla rata del prestito Compass desiderato, allora la richiesta di finanziamento verrà respinta.

Cosa fare in caso di Prestito Compass Rifiutato: possibili rimedi e soluzioni

Dopo aver analizzato tutti i casi in cui un prestito Compass può essere rifiutato dalla compagnia, vediamo cosa fare se vi trovaste in questa situazione. Prima di rivolgervi ad un altro istituto di credito vi consigliamo alcuni possibili rimedi, che potrebbero permettervi di ricevere il finanziamento desiderato effettuando una nuova richiesta di prestito Compass. Come abbiamo già detto i due motivi per cui una richiesta di finanziamento può essere rifiutata sono due: la mancanza dei requisiti necessari e la mancanza delle garanzie necessarie. Nel primo caso non ci sono molte soluzioni possibili, in quanto l’unica possibilità è quella di far chiedere il finanziamento desiderato da un parente o un amico con il quale saremo cointestatari del finanziamento. Ovviamente questo è possibile, a patto che troviate una persona disposta a prendersi questa responsabilità. In caso di mancato pagamento delle rate da parte vostra, sarà proprio questo nuovo richiedente a doversi far carico dell’importo non rimborsato.

Sempre per quanto riguarda il rifiuto del prestito Compass a causa della mancanza dei requisiti richiesti, se il motivo è quello di avere un’età superiore alla soglia fissata dalla compagnia il possibile rimedio è quello di rivolgervi ad un altro istituto di credito. Alcune compagnie hanno infatti delle soglie massime d’età più alte, che possono arrivare anche ad 80 anni e dunque vi permetterebbero comunque di accedere al credito desiderato. Il caso più frequente per cui un prestito Compass viene rifiutato, come abbiamo già detto, è per la mancanza delle garanzie necessarie. In questo caso potrete formulare una nuova richiesta di finanziamento rivolgendovi sempre alla stessa compagnia. Tutto quello che dovrete fare sarà modificare le caratteristiche del prestito personale che richiederete, in base ai vincoli che vi sono stati imposti in base al vostro reddito.

Se il prestito Compass vi viene rifiutato per mancanza di garanzie è perché il vostro reddito non è sufficiente per permettervi di ricevere il finanziamento che desiderate. Cosa fare in questo caso? I possibili rimedi sono tre: il primo è quello di abbassare l’importo da richiedere alla compagnia, il secondo è quello di modificare le caratteristiche del piano di rimborso, mentre il terzo è fornire ulteriori garanzie. Per quanto riguarda la prima soluzione, è chiaro che se abbassiamo la somma di denaro che andiamo a richiedere allo stesso modo abbassiamo il rischio corso dall’istituto di credito così come la rata di rimborso, che potrà così essere alla nostra portata. In alcuni casi però abbiamo bisogno di una somma di denaro ben precisa per realizzare i nostri progetti, e dunque in caso di prestito Compass rifiutato bisognerà utilizzare la seconda soluzione. Modificare le caratteristiche del piano di rimborso significa aumentare la durata dello stesso. Ovviamente aumentando la durata si abbasserà la rata di rimborso, perciò seppur avendo un piano di rimborso più lungo potremo accedere al finanziamento desiderato se la nuova rata è alla nostra portata. Infine, se ne avete la possibilità, potrete presentare un garante che vi permetterà di incrementare le vostre garanzie e dunque la vostra affidabilità agli occhi della compagnia.

Come presentare una nuova richiesta di Prestito Compass in caso di Rifiuto

Dopo aver analizzato i possibili rimedi e le soluzioni in caso di prestito Compass rifiutato, non ci resta che vedere meglio come bisogna comportarsi per ricevere comunque il finanziamento di cui si ha bisogno. Il messaggio che deve passare è quello di non arrendersi, perché un primo rifiuto da parte dell’istituto di credito non significa un rifiuto assoluto, ma riguarda solamente la singola richiesta effettuata. Per ricevere comunque la somma di denaro desiderata, in caso di prestito Compass rifiutato, quello che bisogna fare è semplicemente effettuare una nuova richiesta di prestito Compass.

Questa soluzione è la più banale, tuttavia è bene sottolinearla per tutti coloro che al primo rifiuto della richiesta si scoraggiano e vanno alla ricerca di forme di finanziamento alternative, magari meno convenienti rispetto ai prestiti personali Compass. Ovviamente la nuova richiesta di finanziamento da inviare a Compass dovrà essere diversa dalla prima, ed in particolare dovrà essere frutto di una delle soluzioni che abbiamo elencato in precedenza. Quando una richiesta di prestito Compass viene rifiutata, il cliente riceve un’email con la motivazione per la quale l’importo desiderato non può essere erogato. In base al motivo che ha portato al rifiuto del prestito Compass precedentemente richiesto, il cliente dovrà presentare una nuova richiesta di finanziamento per risolvere il “problema” riscontrato.

La nuova richiesta di prestito dovrà essere effettuata allo stesso modo della prima. Per prima cosa vi consigliamo di richiedere un preventivo in modo da fissare una rata di rimborso alla nostra portata ed evitare di ricevere un nuovo rifiuto da parte della compagnia. Una volta individuato il piano di rimborso che ritenete possa fare al caso vostro, allora potrete procedere con la nuova richiesta di prestito online. Quando un prestito Compass viene rifiutato tuttavia il nostro consiglio è quello di recarvi direttamente in filiale per effettuare la nuova richiesta. In questo modo infatti eviterete perdite di tempo ed eventuali nuovi rifiuti. In filiale potrete presentare tutta la documentazione al consulente che si occuperà della vostra pratica, ed allo stesso tempo la vostra vecchia richiesta e le motivazioni del rifiuto. Il consulente stesso potrà dunque valutare fin da subito la vostra disponibilità economica e dunque la rata massima che potrete affrontare. Sulla base di questa e sulla base dell’importo che state cercando, saprà presentarvi il preventivo dettagliato del prestito Compass al quale potrete accedere. Se il preventivo soddisfa le vostre esigenze potrete dunque procedere immediatamente con la nuova richiesta di finanziamento, evitando così che questa venga rifiutata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *