You are here: Home » Prestiti News » Prestito da 10000 euro: preventivo gratuito e calcolo rata prestiti con e senza busta paga

Prestito da 10000 euro: preventivo gratuito e calcolo rata prestiti con e senza busta paga

Scopriamo le caratteristiche principali dei prestiti da 10000 euro. Tutto quello che c’è da sapere riguardo le forme di finanziamento offerte dalle principali compagnie. Vedremo come richiedere un prestito personale da 10.000 euro con e senza busta paga, con i requisiti richiesti. Infine come richiedere un preventivo gratuito online con le tabelle di calcolo per le migliori banche.

Prestito personale da 10000 euro: come riceverlo con e senza busta paga

Se siete alla ricerca di un finanziamento da 10000 euro, allora la soluzione che fa per voi è quella del prestito personale. Questa opzione è quella rivolta alla clientela più ampia, visto che si tratta di una forma di prestito non finalizzata. A differenza del credito al consumo, che si può richiedere al momento dell’acquisto di un bene o servizio, in questo caso non dovremo specificare la spesa che intendiamo affrontare con i soldi che riceveremo. Per questo motivo sono sempre di più i clienti che scelgono questa soluzione che viene offerta da tutte le principali banche e finanziarie. Vediamo quali sono le caratteristiche principali di questa forma di finanziamento e per quale motivo può essere conveniente sceglierla.

Innanzitutto, partiamo dalla somma che potremo ricevere. Solitamente, la soglia massima che viene finanziata con i prestiti personali è fissata a 30.000 euro, anche se alcune banche arrivano anche a 60.000 euro. In ogni caso, la somma di 10.000 euro non è molto elevata e dunque molto probabilmente non riscontreremo problemi al momento della richiesta. I requisiti richiesti, soprattutto quando l’importo richiesto è di 10000 euro come nel nostro caso, non sono troppo restrittivi come avviene per altre forme di finanziamento. Se i lavoratori dipendenti, così come i pensionati, hanno sempre la possibilità di ricevere il prestito desiderato, lo stesso non si può dire per i lavoratori autonomi senza busta paga, come ad esempio gli artigiani, gli imprenditori o i liberi professionisti.

I requisiti richiesti per i prestiti personali non sono sempre gli stessi, ma dipendono dalla banca alla quale ci rivolgiamo. Solitamente, comunque, per quanto riguarda l’età del cliente questa deve essere compresa tra i 18 e i 75 anni, anche se spesso l’età massima è più alta. Il richiedente deve inoltre essere titolare di un conto corrente, sul quale appunto verranno versati i 10.000 euro desiderati. Non è necessario che il conto sia stato aperto presso la banca alla quale ci rivolgiamo per ricevere il prestito. Nel caso in cui effettuando un calcolo della rata online ci rendessimo conto che una compagnia diversa dalla nostra offre prestiti a condizioni più convenienti, possiamo rivolgerci senza problemi a quest’ultima. Come vedremo meglio nei prossimi paragrafi è proprio questo il grande vantaggio della richiesta di preventivo online.

Tra i requisiti richiesti per ricevere un finanziamento molto spesso viene inclusa la busta paga o la pensione, che rappresentano entrate assicurate ogni mese dalle quali la compagnia può trattenere la rata mensile che verrà fissata. Nel caso dei prestiti personali anche coloro che siano senza busta paga potranno aver accesso al credito. Il documento di reddito che dovremo presentare in questo caso sarà l’ultima dichiarazione dei redditi, in cui vengono specificati tutti i nostri guadagni annuali. Da questo documento la banca potrà effettuare le valutazioni del caso per definire la somma massima che potremo richiedere. Nel caso dei prestiti da 10000 euro, come detto in precedenza anche chi è senza busta paga non avrà particolari problemi. Tra le possibili soluzioni per sopperire alla mancanza di una busta paga alcune compagnie accettano inoltre la presentazione di un garante o l’ipoteca di un immobile di proprietà. Per conoscere la rata mensile e i tassi d’interesse applicati in questi ultimi due casi non basterà effettuare la simulazione online in quanto le stime potrebbero risultare piuttosto differenti dalle caratteristiche del prestito che ci verrà proposto. Per questo motivo il nostro consiglio è quello di richiedere un preventivo direttamente in filiale.

Preventivo gratuito online per un prestito da 10000 euro Findomestic

La prima compagnia per la quale abbiamo effettuato il calcolo del preventivo online è Findomestic. Quest’ultima offre la possibilità di simulare il prestito al quale si è interessati anche a coloro che non siano registrati al sito internet. Per conoscere la rata di rimborso mensile e i tassi d’interesse che rimarranno fissi per l’intera durata del finanziamento, tutto quello che dovremo fare sarà inserire nell’apposito spazio la somma di denaro alla quale siamo interessati, che nel nostro caso sarà 10.000 euro. Prima di avviare il simulatore ci viene richiesto di specificare il progetto che intendiamo realizzare con i soldi che riceveremo in prestito.

Questo sembrerebbe un controsenso rispetto a quanto detto in precedenza, e cioè che i prestiti personali sono finanziamenti non finalizzati. In realtà nella lista dei progetti che si possono realizzare troviamo praticamente qualsiasi cosa possiamo immaginare di fare con questi soldi. Nel relativo menù a tendina troviamo infatti l’acquisto di veicoli nuovi e usati, come automobili, moto, camper e imbarcazioni, oppure nel settore immobiliare troviamo l’acquisto di una nuova casa, di un box o di un terreno; per quanto riguarda la casa è possibile finanziare i lavori di ristrutturazione oppure l’acquisto di elettrodomestici, mobili, oggetti di arredamento o di elettronica come computer e cellulari; infine possiamo ricevere il prestito Findomestic da 10 mila euro per affrontare le spese per cerimonie ed eventi familiari, per andare in vacanza oppure per affrontare le spese mediche o legali. Nella tabella qui sotto riportiamo tutte le soluzioni offerte nel caso di una richiesta di preventivo per un prestito da 10000 euro finalizzato all’acquisto di un’auto usata.

DURATA RATA MENSILE TAN % TAEG%
18 mesi 583,50 euro 6,26 6,44
24 mesi 444,40 euro 6,26 6,44
30 mesi 361,00 euro 6,26 6,45
36 mesi 305,40 euro 6,26 6,44
42 mesi 265,70 euro 6,24 6,43
48 mesi 236,00 euro 6,25 6,43
54 mesi 213,00 euro 6,26 6,44
60 mesi 194,50 euro 6,25 6,43
66 mesi 179,50 euro 6,26 6,44
72 mesi 167,00 euro 6,26 6,45
78 mesi 156,40 euro 6,26 6,44
84 mesi 147,30 euro 6,25 6,43
96 mesi 132,70 euro 6,26 6,44

Questa tabella vi offre una visione immediata di quali sono le caratteristiche dei prestiti personali Findomestic, e come variano al variare della durata scelta per il proprio finanziamento. La prima osservazione che salta all’occhio è che i tassi d’interesse sono praticamente gli stessi e prevedono in ogni caso un Tan intorno al 6,25% ed un Taeg intorno al 6,44%. Il fatto che siano costanti non significa che gli interessi che andremo a pagare saranno gli stessi indipendentemente dalla durata scelta. Da questo punto di vista è infatti molto conveniente scegliere una durata ridotta, anche a costo di affrontare ogni mese una rata di rimborso più alta. Un’ipotesi plausibile può essere ad esempio la scelta di un rimborso in 42 mesi. In questo caso la rata mensile sarà pari a 265,70 euro, cifra che può essere alla portata di un cliente che percepisce circa 1.300 euro al mese.

Calcolo della rata per prestiti personali Agos da 10 mila euro

Come abbiamo detto in precedenza, un grande vantaggio dei preventivi online è quello di poter confrontare in pochi minuti i prestiti offerti da compagnie diverse, in modo da individuare subito quella più conveniente. La seconda compagnia per la quale abbiamo effettuato il calcolo della rata per prestiti da 10.000 euro è Agos Ducato. Questa finanziaria è tra le più attive nel mercato dei finanziamenti, e sul proprio sito ufficiale oltre a presentare nel dettaglio tutte le soluzioni di credito offerte, ci permette di simulare il nostro prestito tramite il solo inserimento dell’importo da noi desiderato. Nella tabella seguente riportiamo le opzioni di prestito offerte da Agos per richieste da 10.000 euro.

DURATA RATA MENSILE TAN % TAEG%
12 mesi 872,80 euro 4,92 9,78
24 mesi 447,10 euro 4,92 7,74
36 mesi 305,30 euro 4,92 7,03
48 mesi 234,50 euro 4,92 6,67
60 mesi 192,10 euro 4,92 6,45
72 mesi 163,80 euro 4,90 6,28
84 mesi 143,70 euro 4,91 6,17
96 mesi 138,60 euro 6,91 8,22
108 mesi 127,10 euro 6,91 8,15
120 mesi 118,00 euro 6,92 8,10

Innanzitutto, si può notare che a differenza di Findomestic, in questo caso la durata massima consentita arriva fino a 120 mesi anche per un importo non eccessivamente alto come appunto è la nostra richiesta da 10000 euro. Come abbiamo detto in precedenza e come ripetiamo spesso nelle nostre recensioni, è sempre meglio scegliere una durata bassa per il nostro prestito, che ci permetterà di risparmiare in termini di interessi che dovremo pagare alla compagnia. Questo consiglio è valido a maggior ragione quando parliamo di un prestito da 10.000 euro, per il quale un rimborso da 120 mesi (10 anni!) è vivamente sconsigliato. Osservando la tabella riportata sopra si notano subito le opzioni “da evitare”. Soprattutto considerando il Tasso Annuo Nominale, ci rendiamo subito conto del fatto che fino agli 84 mesi il valore rimane pressoché costante, mentre per le ultime tre opzioni previste aumenta di ben 2 punti percentuali, una differenza non di poco conto che considerando i mesi di rimborso in più fanno lievitare eccessivamente il costo del nostro finanziamento.

L’uso ottimale della tabella per i prestiti Agos da 10000 euro consiste nel valutare quella che è la rata massima che crediamo possa fare al caso nostro. Questa rata dovrà essere di un importo tale da non costituire un grosso problema per noi. Scegliendo una rata troppo alta si corre infatti il rischio di trovarsi nella situazione di non essere in grado di pagarla nel caso in cui ad esempio dobbiamo far fronte ad una spesa che non avevamo preventivato. Per questo motivo il nostro consiglio è quello di dividere il reddito netto percepito per cinque (è ciò che avviene nel caso della cessione del quinto). Ad esempio se un cliente percepisce 1.500 euro mensili, la rata di rimborso sulla quale si deve orientare sarà pari a circa 300 euro (1.500/5). Osservando la tabella, notiamo che la soluzione consigliabile in questo caso è quella che prevede un rimborso in 36 mesi, che prevede una rata di 305,30 euro, con un Tan del 4,92% e un Taeg del 7,03%.

Tabelle di simulazione del prestito Compass da 10000 euro online

Un’altra ottima compagnia a cui possiamo richiedere un prestito personale da 10 mila euro è Compass. Anche in questo caso abbiamo la possibilità di calcolare la rata di rimborso e i relativi tassi d’interesse per le diverse opzioni di finanziamento offerte dalla compagnia. Una volta inserita nell’apposito spazio la cifra alla quale siamo interessati, ci verrà presentata una particolare soluzione tra quelle offerte da Compass. Variando la durata cliccando sui tasti “+” e “-” ai lati della durata prevista potremo vedere come variano le caratteristiche dei prestiti al variare del numero di mesi in cui decidiamo di completare il rimborso. Per offrirvi una visione immediata di queste differenze abbiamo effettuato il calcolo della rata per tutte le opzioni previste, e ne abbiamo riportato le caratteristiche nella tabella qui sotto.

DURATA RATA MENSILE TAN % TAEG %
24 mesi 467,90 euro 9,90 12,45
30 mesi 383,31 euro 9,90 12,12
36 mesi 327,04 euro 9,90 11,88
42 mesi 286,93 euro 9,90 11,72
48 mesi 256,94 euro 9,90 11,58
54 mesi 233,69 euro 9,90 11,49
60 mesi 215,16 euro 9,90 11,41
66 mesi 200,06 euro 9,90 11,35
72 mesi 187,53 euro 9,90 11,29
78 mesi 176,97 euro 9,90 11,24
84 mesi 167,98 euro 9,90 11,20

Innanzitutto, quello che si nota è che il Tasso Annuo Nominale è fissato indipendentemente dalla durata scelta, e sarà infatti sempre pari al 9,90%. Alcune differenze si notano guardando la colonna relativa al Tasso Annuo Effettivo Globale. Ciò che si nota è che all’aumentare del numero di rate mensili previste per il rimborso, il Taeg fissato sarà più basso tanto maggiore sarà la durata. Questo potrebbe far pensare che allora è conveniente scegliere un rimborso in un numero di rate più alto. Niente di più sbagliato! Ad essere inferiore è soltanto il tasso d’interesse annuo. Questo significa che ogni anno pagheremo meno interessi, ma considerando la durata complessiva del finanziamento la spesa relativa agli interessi sarà notevolmente più alta. Per questo motivo è sempre meglio scegliere una durata più bassa per il nostro finanziamento da 10.000 euro, anche perché visto che si tratta di una cifra non eccessivamente elevata anche la rata mensile sarà alla portata.

Anche in quest’ultimo caso vi presentiamo un esempio specifico, considerando un lavoratore dipendente con uno stipendio netto di 1.200 euro. Anche in questo caso effettuiamo la stessa operazione, considerando una rata mensile pari al 20% dello stipendio, e cioè pari a 240 euro. Osservando la tabella, possiamo individuare due diverse soluzioni plausibili per il cliente considerato: rimborso in 48 mesi, con rata mensile da 256,94 euro e tassi d’interesse Tan del 9,90% e un Taeg dell’11,58%, oppure un rimborso in 54 mesi, che prevede una rata mensile da 233,69 euro e tassi d’interesse Tan del 9,90% e Taeg dell’11,49%. La durata ottimale dipende comunque dalle preferenze del cliente, in quanto magari in alcune situazioni è preferibile scegliere un rata ancora più leggera anche a costo di pagare un po’ di più per gli interessi. In ogni caso, il nostro consiglio è quello di utilizzare i simulatori di prestiti disponibili online per confrontare il maggior numero di prodotti possibili. La richiesta di preventivi presso compagnie differenti è infatti il modo migliore per trovare il prestito da 10000 euro più conveniente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *