You are here: Home » Prestiti News » Prestiti senza garanzie 2019: come ottenerli e quali sono i migliori

Prestiti senza garanzie 2019: come ottenerli e quali sono i migliori

Una pratica guida ai prestiti senza garanzie che si possono richiedere per il 2019. Scopriamo come ottenerli e quali sono i requisiti richiesti e le garanzie alternative che possono essere presentati per accedere al credito desiderato. Infine vedremo quali sono i migliori prestiti senza garanzie.

Prestiti senza garanzie: che cosa sono e come funzionano

L’ostacolo più grande che bisogna superare quando si ha bisogno di un finanziamento è senza dubbio quello legato alle garanzie richieste dagli istituti di credito per poter offrire la somma di denaro desiderata dal cliente. In questa pagina ci occupiamo proprio dei prestiti senza garanzie, una tipologia di finanziamento sempre molto ricercata soprattutto da coloro che abbiano avuto difficoltà nel ricevere i soldi di cui avevano bisogno. Per prima cosa è importante capire cosa sono questi prestiti senza garanzie, visto che il nome stesso di questo prodotto potrebbe trarre in inganno. La prima precisazione che è giusto fare è che non ci sono istituti di credito o privati che siano disposti a prestare i propri soldi a qualcuno che non offra alcuna garanzia. Questo è un aspetto abbastanza ovvio, visto che se ci mettiamo nei panni di un qualsiasi prestatore possiamo subito capire che non avrebbe alcun senso dare soldi in prestito a qualcuno che non ha modo di garantirci che quei soldi, con i relativi interessi, ci verranno restituiti.

Questo è dunque il primo aspetto da tenere a mente quando si parla di prestiti senza garanzie. Dunque questo articolo è del tutto inutile, visto che i prestiti senza garanzie non esistono? Non proprio, perché sotto questo nome vengono identificati tutti quei finanziamenti che possono essere richiesti da tutti coloro che non hanno la possibilità di presentare le garanzie “standard” che vengono solitamente richieste da banche e finanziarie, ma che possono comunque fornire delle garanzie alternative. Proprio quest’ultimo è dunque il concetto fondamentale su cui si basano i prestiti senza garanzie che analizziamo nel dettaglio in questa pagina. Per essere più precisi dunque piuttosto che parlare di prestiti senza garanzie dovremmo parlare di prestiti con garanzie alternative. In ogni caso nel linguaggio comune si parla di prestiti senza garanzie, perciò continueremo a chiamare in questo modo i prodotti che vi andremo ad illustrare, sebbene come detto non si tratti della dicitura più corretta.

Come fare dunque per ottenere i prestiti senza garanzie? Esistono diverse garanzie alternative che possono essere utilizzate in questo caso, perciò molto dipenderà anche dalla compagnia alla quale deciderete di affidarvi. Spesso comunque quando si parla di prestiti senza garanzie ci si riferisce a quei finanziamenti che vengono erogati anche senza la presentazione di garanzie reali. Per garanzie reali si intendono quelle garanzie come il documento di proprietà di un immobile, che si riferisce dunque ad un bene materiale in possesso del cliente che richiede il prestito. I prestiti senza garanzie reali possono essere tranquillamente richiesti dai lavoratori dipendenti e dai pensionati, che possono richiederli semplicemente presentando un documento di reddito che sarà la busta paga o il cedolino della pensione. Queste due categorie di clienti possono dunque accedere al finanziamento desiderato facendo affidamento esclusivamente sul proprio reddito mensile, e dunque senza dover presentare garanzie reali e senza presentare alcun garante.

Un altro caso in cui si parla di prestiti senza garanzie è quando ci si riferisce ai prestiti senza busta paga. Questo perché proprio la busta paga rappresenta la garanzia che solitamente gli istituti di credito richiedono per erogare i propri finanziamenti. Questo tipo di prestito può essere richiesto dai lavoratori autonomi, che potranno presentare come garanzia alternativa il Modello Unico per la dichiarazione dei redditi. Nel caso in cui il reddito percepito non sia sufficiente per affrontare le rate di rimborso mensili previste, allora è possibile utilizzare altre garanzie alternative come i redditi derivanti dall’affitto di una casa, dalla gestione di un Bed & Breakfast occasionale e quant’altro. Inoltre molto spesso è utile ricorrere alla presentazione di un garante. Quest’ultimo può essere un parente o anche semplicemente un amico che si impegni appunto a garantire per noi. Per farlo è necessario che il garante abbia un valido documento di reddito, che gli permetta di pagare le rate al posto nostro in caso di mancato rimborso. Vediamo dunque quali sono e come funzionano i migliori prestiti senza garanzie disponibili per questo 2019.

Prestiti Personali veloci senza garanzie: come ottenere piccoli prestiti immediati

Sono diverse le caratteristiche dei prestiti che vengono valutate prima di effettuare la richiesta. Tra queste una molto importante è la velocità di erogazione. Proprio per questo motivo tra i prodotti più richiesti ci sono i prestiti personali veloci senza garanzie. In alcuni casi purtroppo non è possibile ricevere i soldi di cui abbiamo bisogno i tempi brevi, soprattutto se non siamo in grado di fornire delle ottime garanzie. Questo perché inevitabilmente l’istituto di credito al quale ci rivolgiamo deve fare tutte le verifiche e le valutazioni del caso al fine di tutelarsi dal rischio di un mancato rimborso. Di conseguenza le diciture “veloci” e “senza garanzie” non sempre vanno d’accordo. Nonostante ciò per fortuna esistono dei casi in cui invece questo è possibile.

Quando si può sperare di ricevere dei prestiti veloci senza garanzie? Il primo aspetto da considerare in questo caso è innanzitutto quello delle garanzie alternative che siamo in grado di presentare. È chiaro che un lavoratore dipendente che presenta la propria busta paga avrà la possibilità di ricevere i soldi desiderati molto più velocemente di un lavoratore autonomo senza busta paga, tuttavia per quest’ultimo la situazione potrebbe cambiare in caso di presentazione di un garante. Dunque i tempi di erogazione dipendono molto da questo aspetto ma non solo, visto che molto dipenderà anche dall’importo al quale siamo interessati. Come è facile immaginare, i tempi tecnici necessari per ricevere sul proprio conto corrente un importo elevato saranno più alti rispetto a quelli necessari per ricevere una piccola somma di denaro. Per questo motivo solitamente quando si parla di prestiti veloci senza garanzie ci si riferisce in particolare ai piccoli prestiti.

Come ottenere dunque dei piccoli prestiti immediati (o quasi) senza garanzie? Tutti i principali istituti di credito prevedono la possibilità di richiedere piccoli prestiti. Per ottenere finanziamenti veloci ed in alcuni casi addirittura immediati è necessario effettuare la richiesta direttamente online. Se siete alla ricerca di prestiti veloci senza garanzie dunque vi consigliamo di visitare il sito internet della vostra banca per scoprire se è prevista la modalità di richiesta completamente online. Tra le principali banche e finanziarie che offrono questa soluzione citiamo ad esempio Agos Ducato, Findomestic, Compass, ING Direct, ma anche Poste Italiane che offre il Mini Prestito BancoPosta ai possessori della carta PostePay Evolution. Questi sono solo alcuni dei migliori istituti di credito ai quali potete rivolgervi per ricevere prestiti personali veloci senza garanzie. In ogni caso la scelta del prestito senza garanzie migliore in assoluto dipenderà molto dalle garanzie alternative che siete in grado di offrire e ovviamente da quelle che vengono accettate dalle diverse compagnie.

Prestiti tra privati senza garanzie: quali sono i migliori, come richiederli

Una forma di finanziamento che soprattutto negli ultimi anni è in costante ascesa è quella dei prestiti tra privati. Questo prodotto rientra tra i prestiti senza garanzie in quanto si tratta di una delle soluzioni più diffuse tra i clienti che si vedono respingere la propria richiesta di prestito personale. I prestiti tra privati senza garanzie sono dunque ormai una realtà, che si posiziona accanto ai prestiti classici erogati dagli istituti di credito e che dunque costituisce un’opzione in più per i clienti. Come funzionano i prestiti tra privati senza garanzie? Anche per i prestiti tra privati vale quanto detto in precedenza riguardo le garanzie alternative. Sebbene uno dei motivi principali per cui si scelgono i prestiti tra privati c’è la minore rigidità in termini di requisiti richiesti, è bene sottolineare che anche i prestatori privati pretendono delle garanzie da chi effettua la richiesta di finanziamento. I prestiti tra privati senza garanzie sono dunque in tutto e per tutto simili ai prestiti personali offerti da banche e finanziarie.

L’unica importante differenza è rappresentata appunto dal fatto che ad offrire il prestito senza garanzie non è un istituto di credito ma un privato. Quest’ultimo decide di investire i propri risparmi in modo da ottenere un certo profitto. Molto importante quando si parla di prestiti tra privati è anche l’aspetto sociale, e non a caso spesso si parla di “social lending”. Tramite questo tipo di finanziamento infatti un privato può permettere ad un altro privato di realizzare i propri progetti. I prestiti tra privati senza garanzie sono caratterizzati dunque solitamente da una maggiore facilità con la quale è possibile ottenere i soldi di cui si ha bisogno. Allo stesso tempo vi consigliamo di fare molta attenzione a chi vi rivolgete quando cercate prestiti tra privati senza garanzie. Dietro a quelli che potrebbero sembrare i migliori finanziamenti in termini di garanzie alternative richieste e di trattamento economico offerto, potrebbero celarsi purtroppo delle truffe.

A nostro avviso dunque i migliori prestiti tra privati senza garanzie sono quelli che si possono richiedere tramite le principali piattaforme di social lending. Questi sono infatti i prestiti che garantiscono la massima sicurezza e vi tengono a riparo dalle eventuali truffe. Come richiederli? La prima cosa da fare è quella di registrarvi ad una community di social lending. In questo senso le migliori attualmente sono Smartika, BLender, Prestiamoci e Soisy, anche se non sono le uniche disponibili. La procedura con la quale viene effettuata la richiesta di prestito tra privati senza garanzie è completamente online, e non presenta particolari differenze rispetto a quella dei prestiti personali offerti da banche e finanziarie. Una volta definiti l’importo da richiedere e la durata da fissare infatti dovremo inserire tutti i nostri dati personali ed allegare tutta la documentazione richiesta con le garanzie alternative che siamo in grado di offrire. La piattaforma di occuperà di gestire la nostra richiesta, così come l’erogazione ed il rimborso. L’importo potrà esserci erogato da un unico prestatore ma anche da diversi prestatori, ma per noi non ci sarà alcuna differenza proprio perché il sistema ci “nasconderà” tutto questo.

Prestiti Personali senza busta paga e senza garanzie: è davvero possibile?

Tra gli argomenti che è bene analizzare quando si parla di prestiti senza garanzie c’è quello legato a coloro che non siano lavoratori dipendenti e che dunque siano senza busta paga. Sono in molti a chiedersi se è davvero possibile ottenere dei prestiti personali senza busta paga e senza garanzie. Sicuramente non si tratta di una forma di finanziamento particolarmente semplice da ottenere, tuttavia in alcuni casi questo è possibile. È bene sottolineare che non tutte le banche e finanziarie sono disposte ad offrire prestiti senza garanzie a chi è senza busta paga. In ogni caso abbiamo appena visto che una valida alternativa ai prestiti bancari è rappresentata dai prestiti tra privati. Dunque le alternative non mancano, perciò non ci resta che analizzare le garanzie alternative che ci possono tornare utili per ricevere prestiti senza busta paga e senza garanzie.

Il primo caso da considerare è quello in cui per prestiti senza garanzie si intendono i finanziamenti erogati anche senza la presentazione di garanzie reali. Possono accedere a questa forma di prestiti senza busta paga coloro che siano lavoratori autonomi e che dunque percepiscano un proprio reddito da lavoro. Il problema di questo tipo di reddito è che, a differenza della busta paga, non rappresenta un’entrata mensile fissa, visto che dipende molto spesso dalla stagionalità e da altri fattori che variano in base al tipo di attività svolta e che influiscono nel reddito percepito. Nonostante ciò la presentazione del Modello Unico permetterà ai lavoratori autonomi di ottenere il prestito senza garanzie desiderato, soprattutto per somme di denaro non particolarmente elevate. Nel caso in cui invece siate disoccupati (o lavorate senza un regolare contratto di lavoro) la situazione è decisamente più complicata. Se non avete garanzie reali da presentare dunque l’unica soluzione è la presentazione di un garante.

Un altro caso in cui si parla di prestiti senza busta paga e senza garanzie è quando ci si riferisce appunto alla presentazione di un garante. Dunque più correttamente si parla di prestiti senza garante. Questa tipologia di finanziamento è rivolta a tutti coloro abbiano delle garanzie alternative da presentare. Dunque possono scegliere questa soluzione i lavoratori autonomi, ma anche tutti coloro che percepiscano i cosiddetti “redditi alternativi”. Sotto questa definizione vengono racchiusi ad esempio il reddito derivante dall’affitto di un immobile di proprietà, oppure i redditi derivanti da prestazioni occasionali, gestione di Case Vacanze e B&B.

Infine, una forma di prestito senza busta paga e senza garanzie valida per qualsiasi tipo di cliente (anche per chi risulta essere un cattivo pagatore) è quella del credito su pegno. Questa semplice forma di finanziamento viene utilizzata solitamente per ricevere piccole somme di denaro ed ha come unica garanzia un oggetto di valore che viene lasciato in pegno. Ovviamente l’importo richiedibile dipenderà dal valore di mercato dell’oggetto lasciato in pegno, che verrà valutato da un esperto della compagnia. Si tratta di un prestito immediato, che può essere richiesto se ad esempio avete un oggetto di valore al quale siete particolarmente legati e che dunque non volete perdere. L’oggetto verrà infatti custodito in un luogo estremamente sicuro e vi verrà restituito al termine del rimborso. In questo modo avrete così ottenuto il vostro prestito senza busta paga e senza garanzie, in tempi estremamente brevi.

Prestiti con cambiali senza garanzie: come funzionano i prestiti cambializzati

Abbiamo già parlato dei prestiti tra privati senza garanzie. Quello che non abbiamo visto nel dettaglio è la tipologia di finanziamento offerta. Una tipologia di finanziamento che spesso viene utilizzata dai privati è quella dei prestiti con cambiali senza garanzie. Questo prodotto, identificato spesso sotto il nome di prestiti cambializzati, ha come unica differenza rispetto ai prestiti personali classici quella relativa alla modalità di rimborso. In particolare al momento della richiesta dei prestiti con cambiali senza garanzie vengono definite le rate di rimborso e i tassi d’interesse, allo stesso modo dei prestiti personali classici. La differenza in questo caso è che il cliente che ha ricevuto il prestito dovrà rimborsarlo tramite il pagamento di cambiali emesse dal prestatore. Questa differenza potrebbe sembrare di poco conto, ma è decisiva anche per capire per quale motivo i prestiti cambializzati vengono utilizzati dai privati per erogare finanziamenti senza garanzie.

La cambiale, una volta apposto su di essa il relativo bollo, costituisce a tutti gli effetti un titolo esecutivo. Questo significa che, in caso di mancato rimborso da parte del beneficiario del finanziamento, tramite questo documento il prestatore ha la possibilità di recarsi davanti ad un giudice per richiedere ed ottenere la somma di denaro che gli spetta tramite la confisca dei beni. Dunque tramite il prestito con cambiali senza garanzie il finanziatore è maggiormente tutelato, visto che senza la cambiale sarebbe molto più complicato pretendere il rimborso dell’importo prestato. Dal punto di vista del cliente che deve richiedere una certa somma di denaro dunque il prestito cambializzato non rappresenta la soluzione migliore. Allo stesso tempo però è chiaro che per i prestiti senza garanzie il rimborso con cambiali è quello più comunemente usato, in particolare dai privati.

Il prestito con cambiali senza garanzie rappresenta dunque in molti casi l’unica soluzione che ci permette di ottenere i soldi di cui abbiamo bisogno. Per questo motivo è importante sapere come funzionano questi prestiti cambializzati. Una volta definito l’accordo economico tra le parti ed una volta presentate le garanzie alternative richieste, il prestatore erogherà l’importo richiesto tramite bonifico bancario sul conto corrente intestato al cliente. Per quanto riguarda il rimborso, il prestatore privato (o l’istituto di credito) emetterà una cambiale per ogni rata di rimborso prevista. Su ogni cambiale sarà specificato l’importo da pagare e la data di scadenza della stessa. È importante fare particolare attenzione a questa data visto che, come abbiamo già detto, in caso di mancato pagamento entro la data di scadenza il prestatore potrà farci causa davanti ad un giudice, avendo ragione.

Prestiti facili senza garanzie online: la richiesta ai migliori istituti di credito

Se siete interessati a ricevere prestiti facili senza garanzie online, sono diversi gli istituti di credito ai quali potreste rivolgervi. Nei precedenti paragrafi abbiamo analizzato nel dettaglio tutte le garanzie alternative che possono essere presentate per ottenere una risposta positiva da parte di banche e finanziarie, oppure da parte dei privati ai quali ci rivolgiamo. Nel caso in cui siate in possesso dei giusti requisiti e abbiate la possibilità di presentare le garanzie alternative che vengono accettate dalla vostra banca, potrete finalmente richiedere il vostro prestito senza garanzie online. In questo modo avrete la possibilità di ottenere i soldi di cui avete bisogno in modo relativamente facile, anche grazie alla semplice procedura guidata che trovate sul sito internet dei migliori istituti di credito.

Come richiedere prestiti facili senza garanzie online? La procedura varia leggermente in base alla compagnia alla quale ci rivolgiamo. In alcuni casi è necessario aver attivato in precedenza il servizio di Internet Banking, mentre in altri casi basterà registrarvi al sito internet della compagnia. Il primo passo della procedura guidata che vi permetterà di ottenere il prestito senza garanzie in modo facile e veloce è la richiesta di un preventivo. È bene specificare che il calcolo del preventivo è completamente gratuito ed assolutamente senza impegno. Per effettuare il calcolo ad esempio con Agos Ducato, Compass e ING Direct vi basterà inserire l’importo e scegliere la durata, mentre in altri casi come con Findomestic e BNL, è necessario specificare anche il progetto che si intende realizzare per avere un preventivo più dettagliato.

Una volta individuate le caratteristiche del prestito senza garanzie ideale per noi ci basterà seguire tutti i passi della procedura guidata. In particolare ci verranno richieste tutte le informazioni che ci sarebbero state richieste anche recandoci in filiale. Dunque dovremo inserire i nostri dati personali e le informazioni relative alla nostra occupazione. Successivamente per ricevere il nostro prestito facile senza garanzie ci basterà allegare tutta la documentazione richiesta, che potremo semplicemente scannerizzare ed inviare tramite email o, in alcuni casi, anche tramite Whatsapp. Una volta completati tutti i passi della procedura guidata la richiesta verrà inoltrata e nel giro di poche ore riceveremo una risposta. In caso di esito positivo della richiesta l’erogazione sarà praticamente immediata, e dunque avremo ricevuto il prestito senza garanzie desiderato in modo facile e veloce.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *