You are here: Home » Prestiti News » Prestiti Seconda Casa: acquisto o ristrutturazione, come avere un prestito immediato

Prestiti Seconda Casa: acquisto o ristrutturazione, come avere un prestito immediato

In questa pagina vi presentiamo una pratica guida ai prestiti per la seconda casa. Se siete interessati all’acquisto o alla ristrutturazione della seconda casa, questo è il tipo di finanziamento che fa al caso vostro. Scopriamo come avere un prestito immediato, con le caratteristiche dei migliori prestiti per la casa.

Prestiti Seconda Casa: requisiti e garanzie, come avere un prestito immediato

Se siete alla ricerca di un prestito per la seconda casa, vi farà piacere sapere che ci sono diversi prodotti che vi permettono di realizzare il vostro progetto. Tutti i principali istituti di credito offrono infatti ai propri clienti la possibilità di accedere ad un finanziamento per l’acquisto e/o la ristrutturazione della seconda casa. Solitamente questi prestiti sono caratterizzati da un importo richiedibile piuttosto elevato, e da una lunga durata del piano di rimborso. Prima di analizzare nel dettaglio le condizioni economiche di questa tipologia di finanziamenti, è importante conoscere i requisiti e le garanzie che solitamente vengono richieste dalle banche e dalle finanziarie per poter accedere alla somma di denaro desiderata. Innanzitutto, è bene specificare che i prestiti seconda casa fanno parte della categoria dei prestiti personali, cioè di quei finanziamenti rivolti ai privati per la realizzazione di vari progetti, tra cui appunto l’acquisto e la ristrutturazione della seconda casa.

Abbiamo più volte analizzato i prestiti personali nelle nostre pagine, tuttavia in questo caso i requisiti e le garanzie necessarie per accedere a questa particolare tipologia di finanziamento sono leggermente diversi. In particolare, ricevere un prestito per la seconda casa risulta essere solitamente più semplice. Per quale motivo? La richiesta di un finanziamento per la seconda casa implica che il cliente che sta effettuando la richiesta sia già proprietario di un immobile. Di conseguenza, è chiaro che la casa di proprietà rappresenta un’ottima garanzia per un istituto di credito che deve erogare il prestito per seconda casa. I requisiti richiesti dai principali istituti di credito sono quasi sempre gli stessi: è necessario essere maggiorenni ed avere un’età inferiore ad una determinata soglia massima, solitamente pari a 75 anni; inoltre il richiedente deve essere residente in Italia. Una delle possibilità dal punto di vista delle garanzie da presentare alla banca o alla finanziaria alla quale vi rivolgerete è proprio la documentazione che attesti la proprietà dell’immobile. Tale documentazione dovrà riportare tutte le caratteristiche della vostra casa, che determinano appunto il valore di mercato della stessa.

Nel caso in cui decidiate di utilizzare la vostra casa di proprietà come garanzia, allora non ci sarà bisogno di presentare ulteriori garanzie. La tipologia di finanziamento sarà quella del prestito ipotecario, e la somma di denaro alla quale potrete accedere sarà necessariamente inferiore rispetto al valore di mercato dell’immobile di vostra proprietà (la vostra prima casa). Al momento della richiesta di prestito, la banca incaricherà un perito di effettuare una valutazione del prezzo di mercato dell’immobile che intendete ipotecare per poter accedere al prestito per l’acquisto della seconda casa. Una volta definito il valore di mercato, l’erogazione del finanziamento è immediata. L’istituto di credito sarà infatti assolutamente tutelato dalla garanzia che avete presentato: il contratto di prestito prevederà che, in caso di insolvenza da parte del beneficiario del prestito, la banca potrà procedere con la vendita all’asta dell’immobile per ricavare la somma di denaro non rimborsata.

Per quanto riguarda i prestiti per la ristrutturazione della seconda casa, il richiedente può utilizzare come garanzia proprio la casa che intende ristrutturare. Le caratteristiche del finanziamento saranno le stesse che abbiamo appena descritto. Trattandosi di prestiti personali, per tutti i prestiti per la seconda casa non è comunque necessaria l’ipoteca dell’immobile. È infatti sempre possibile utilizzare le garanzie economiche che vengono solitamente richiesti per qualsiasi prestito personale. Se per qualche motivo preferite non accedere al prestito ipotecario, allora la garanzia che dovrete presentare sarà un valido documento di reddito. In particolare, possono effettuare la richiesta di finanziamento (solitamente) senza troppi problemi i lavoratori dipendenti, presentando la propria busta paga, ed i pensionati, presentando il cedolino della pensione. Per quanto riguarda i lavoratori autonomi, per ricevere un prestito personale il documento di reddito da presentare come garanzia è la dichiarazione dei redditi relativa all’ultimo anno. Nel caso in cui l’importo per il prestito seconda casa che state richiedendo sia particolarmente elevato, potrebbero tuttavia essere necessarie alcune garanzie alternative come la presentazione di un garante o redditi alternativi.

Migliori finanziamenti Seconda Casa per acquisto o ristrutturazione

Dopo aver analizzato in generale di prestiti per l’acquisto o la ristrutturazione della seconda casa, possiamo dare un’occhiata alle condizioni economiche offerte dai principali istituti di credito. Come detto in precedenza, tutte le banche e finanziarie prevedono nella propria gamma di prodotti il finanziamento per la seconda casa. Vediamo dunque alcuni dei migliori finanziamenti per la seconda casa, sia per l’acquisto che per la ristrutturazione. Per ogni prodotto vedremo l’importo richiedibile, la durata del piano di rimborso ed i servizi offerti, in modo da permettervi di scegliere la soluzione ideale in base alle vostre esigenze.

Prestiti Personali Seconda Casa Unicredit: Prestito Casa e Credit Express Rinnova

Tra i principali istituti di credito che offrono prestiti personali per la seconda casa troviamo Unicredit. Nella vasta gamma di prodotti offerti dalla compagnia, ne troviamo due che possono fare al caso nostro. Nel caso in cui siate interessati ad acquistare una seconda casa, allora il finanziamento che dovete cercare è appunto il Prestito Casa Unicredit. Grazie a questo prodotto è possibile ricevere una somma di denaro che va dai 5.000 euro fino ad un massimo di ben 100.000 euro. Si tratta di un prestito personale a tasso fisso, che viene definito al momento della richiesta in base alle garanzie offerte dal cliente e soprattutto in base alle caratteristiche del finanziamento scelto. In particolare, la durata del piano di rimborso per il Prestito Casa Unicredit va da un minimo di 36 mesi ad un massimo di 120 mesi.

Nel caso in cui invece abbiate già acquistato una seconda casa e siate interessati a procedere con i lavori di ristrutturazione, allora Unicredit vi offre un prodotto specifico, che prende il nome di Credit Express Rinnova. Sebbene si tratti di un prodotto differente, alcune delle caratteristiche sono le stesse del prestito per acquisto della seconda casa. Infatti, anche in questo caso l’importo richiedibile va da un minimo di 5.000 euro ad un massimo di 100.000 euro, mentre la durata sarà compresa tra i 3 anni e i 10 anni. Il vantaggio di questo particolare finanziamento è che ci permette di accedere alle agevolazioni fiscali previste dalla Legge di Stabilità. In questo modo è possibile usufruire di un trattamento economico molto conveniente, con un tasso d’interesse fisso del 6,50%. Il prestito personale Unicredit per la ristrutturazione della seconda casa è perfetto per affrontare spese di miglioria dell’immobile, ristrutturazione edilizia, restauro, e può essere richiesto sia per la manutenzione ordinaria che per quella straordinaria.

Prestito BancoPosta Acquisto Casa: requisiti richiesti, importo richiedibile e durata

Un altro finanziamento che potrebbe fare al caso vostro se siete alla ricerca di un prestito per la seconda casa, è appunto il Prestito BancoPosta Acquisto Casa. Le Poste Italiane negli anni hanno ampliato la gamma di prodotti offerti ai propri clienti, che riscuotono sempre grande successo in termini di richieste. L’importo richiedibile con il prestito BancoPosta per acquisto della seconda casa va da un minimo di 10.000 euro ad un massimo di 60.000 euro. Da questo punto di vista, dunque, la somma di denaro alla quale è possibile accedere è più bassa rispetto al finanziamento offerto da Unicredit. Per quanto riguarda la durata del piano di rimborso, questa va da un minimo di 36 mesi ad un massimo di 120 mesi. Come si legge sul sito internet delle Poste Italiane, per poter richiedere questo tipo di finanziamento, oltre ai soliti requisiti elencati in precedenza, è necessario essere titolare di un Conto Corrente BancoPosta o di un Libretto di Risparmio Postale Nominativo Ordinario.

Come fare per richiedere un prestito BancoPosta per acquistare la seconda casa? Questo prodotto può essere richiesto presso un qualsiasi ufficio postale, dove un esperto del settore saprà presentarvi al meglio il prodotto e si prenderà in carico la vostra pratica. Sul sito internet delle Poste Italiane è disponibile un servizio online molto comodo, che permette di cercare l’ufficio postale più vicino in pochi semplici click. Basta inserire il proprio indirizzo per individuare sulla mappa tutti gli uffici che si trovano nelle vicinanze. Oltre all’indirizzo e agli orari di apertura al pubblico, in un click è possibile fissare un appuntamento scegliendo il giorno e l’orario che si preferisce. Una volta effettuata la richiesta (se questa viene accettata), l’erogazione dell’importo richiesto sarà molto rapida, e avverrà nel giro di poche ore tramite accredito diretto sul Conto Corrente BancoPosta o sul Libretto di Risparmio Postale.

Prestito Personale Findomestic Seconda Casa: preventivo gratuito acquisto o ristrutturazione

Un altro ottimo prestito personale per acquisto o ristrutturazione della seconda casa è quello offerto da Findomestic. In questo caso, la tipologia di finanziamento è quella del prestito personale classico. Dunque le caratteristiche sono le stesse che abbiamo visto quando abbiamo analizzato i prestiti personali Findomestic. L’importo richiedibile arriva fino ad un massimo di 60.000 euro, e la durata del piano di rimborso va dai 36 mesi fino ad un massimo di 108 mesi. Come sottolineato sul sito internet di Findomestic, la compagnia non prevede spese per la gestione della pratica, e non sono previste spese di imposta di bollo o per le comunicazioni periodiche. Inoltre, Findomestic offre ai propri clienti dei servizi molto utili che rendono i finanziamenti per la seconda casa estremamente flessibili. Grazie alle opzioni “Cambio rata” e “Salto rata” è possibile modificare l’importo di ogni rata mensile o posticiparne il pagamento, fino ad un massimo di 3 volte lungo l’intero periodo di rimborso.

Tramite il sito internet di Findomestic è possibile calcolare un preventivo gratuito online che ci permette di farci un’idea dettagliata della spesa alla quale andremmo incontro richiedendo un prestito per l’acquisto o la ristrutturazione della seconda casa. Le informazioni da inserire nel simulatore per effettuare il calcolo della rata e dei tassi d’interesse Tan e Taeg applicati sono solamente il progetto che intendiamo realizzare, ed ovviamente l’importo di cui abbiamo bisogno. Tra le finalità dunque dovrete scegliere tra “Lavori di ristrutturazione” e “Acquisto abitazione“. Cliccando su “Calcola Prestito” ci vengono presentate le rate di rimborso e i tassi d’interesse Tan e Taeg per ognuna delle durate disponibili. Richiedere un preventivo gratuito online è molto utile per valutare la fattibilità del progetto che intendiamo realizzare, oltre che per confrontare le condizioni economiche offerte dalle diverse banche e finanziarie in modo da individuare il miglior prestito per la seconda casa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *