You are here: Home » Prestiti News » Prestiti per Giovani 2018: prestito giovanile a fondo perduto, agevolato e senza garanzie

Prestiti per Giovani 2018: prestito giovanile a fondo perduto, agevolato e senza garanzie

Scopriamo i migliori prestiti per giovani disponibili per questo 2018. Tutte le caratteristiche delle diverse forme di finanziamento come il prestito giovanile a fondo perduto, che è senza dubbio la soluzione più conveniente in assoluto. Vedremo poi le soluzioni che vi permetteranno di ottenere un prestito agevolato anche senza garanzie.

Miglior prestito senza garanzie per giovani senza lavoro

Se siete dei giovani alla ricerca di un finanziamento, non preoccupatevi perché ci sono delle ottime opportunità anche se siete senza lavoro. Questo aspetto è certamente penalizzante nel caso in cui vi rivolgiate ad una banca per ricevere un prestito personale. In questo caso infatti tra i requisiti necessari per ricevere il finanziamento desiderato c’è quello di avere una busta paga. Questa garantisce alla banca un’entrata mensile assicurata, dalla quale verrà detratta la rata di rimborso che fisseremo. Lo stesso discorso vale per i pensionati con la pensione, mentre per quanto riguarda i lavoratori autonomi verrà analizzata l’ultima dichiarazione dei redditi. Dunque come fare nel caso in cui siate dei giovani senza lavoro e avete bisogno di una determinata somma di denaro? In questo caso esistono delle garanzie alternative che potremo presentare alla banca per ottenere il finanziamento desiderato.

Il miglior prestito personale senza garanzie per giovani senza lavoro è quello che può essere richiesto tramite la presentazione della firma di un garante. In questo caso potremo ricevere il finanziamento desiderato grazie alla firma di nostro padre o nostra madre. Tutto quello che dovremo fare sarà presentarci in banca per la richiesta insieme a colui che intende garantire al posto nostro. Quest’ultimo dovrà essere un lavoratore dipendente, che porterà con sé un documento di reddito che appunto attesti il proprio guadagno mensile. In questo modo la banca non avrà problemi ad erogare il finanziamento da noi richiesto, infatti nel caso in cui il beneficiario del prestito avesse problemi nel pagare una o più rate di rimborso, queste saranno automaticamente addebitate sul conto corrente del garante. Questa è dunque la migliore soluzione per tutti i giovani alla ricerca di un prestito non finalizzato. Come abbiamo detto è il finanziamento più conveniente per gli studenti senza lavoro, in quanto le caratteristiche del prestito, e dunque l’importo di ogni rata e i tassi d’interesse, saranno le stesse del prestiti personali rivolti ai lavoratori dipendenti o pensionati.

Prestito Imprenditoria Giovanile per nuove attività: come funziona

Una tipologia di finanziamento particolarmente conveniente per tutti i giovani senza garanzie reddituali è quella dei prestiti per l’imprenditoria giovanile. La prima differenza rispetto ai prestiti personali è quella di essere un finanziamento finalizzato ad avviare una nuova attività. Si tratta dunque della soluzione ideale per tutti i ragazzi che abbiano un’idea in testa ma per la quale non abbiano le necessarie disponibilità economiche. Un grande vantaggio è quello di essere rivolto a chiunque, anche a chi non ha alcuna garanzia reddituale da presentare, e non è richiesta la firma di un garante. Come è possibile? Tutto ciò è possibile perché queste forme di finanziamento non sono erogate da banche e finanziarie, bensì dallo Stato Italiano oppure tramite i contributi provenienti dall’Unione Europea. Si tratta dunque di incentivi all’imprenditoria giovanile, volti alla riduzione del tasso di disoccupazione giovanile, diventato ormai insostenibile, e a contrastare la cosiddetta “fuga di cervelli”.

Come funzionano i prestiti per le nuove attività? Si tratta di finanziamenti agevolati di diverso tipo, i cui requisiti riguardano esclusivamente le caratteristiche del progetto e dunque il piano di spesa. Questo dovrà rispettare determinati parametri sia per quanto riguarda l’importo massimo che potrà essere ricevuto ma anche per quanto riguarda gli investimenti da effettuare. I prestiti per giovani imprenditori più convenienti in assoluto sono i prestiti a fondo perduto. La caratteristica di questa tipologia di finanziamento è quella per cui la somma che riceveremo non dovrà essere restituita, oppure ne dovrà essere restituita soltanto una determinata percentuale. Ovviamente ciò è possibile soltanto tramite i fondi europei, visto che per una banca sarebbe solamente una perdita. Un’altra tipologia di finanziamento comunque molto vantaggiosa è quella dei prestiti a tasso zero per le nuove attività. In questo caso non saranno previsti interessi, e dunque avremo un risparmio considerevole rispetto ai prestiti personali classici. Infine abbiamo i prestiti con tasso agevolato. Questi appunto avranno tassi d’interesse nettamente inferiori rispetto a quelli presenti sul mercato, oltre ovviamente al vantaggio comune a tutti di non prevedere la presentazione di garanzie reddituali.

Come richiedere un prestito giovanile a fondo perduto dello Stato

Abbiamo detto che i prestiti giovanili a fondo perduto sono i finanziamenti più convenienti in assoluto. Come facciamo a richiederli? Innanzitutto, questi finanziamenti vengono distribuiti tramite la pubblicazione di bandi. Questi riguarderanno i vari settori dell’economia ed ognuno si riferirà ad uno specifico aspetto. I prestiti giovanili in Italia sono tra i più diffusi, vista l’enorme richiesta e il tasso di disoccupazione giovanile che è decisamente troppo alto. Per richiedere un finanziamento a fondo perduto, quello che dovete fare è visitare il sito internet della vostra Regione. Qui troverete, nell’area riservata alle agevolazioni per i cittadini, tutti i bandi attivi e ai quali potrete dunque partecipare. Ogni bando avrà una data di scadenza entro la quale presentare la domanda e in esso verranno specificate le caratteristiche dello stesso. In particolare, per richiedere un prestito giovanile è necessario che la propria impresa sia composta per più della metà da lavoratori in età compresa tra i 18 e i 35 anni.

Sul bando relativo ai prestiti giovanili a fondo perduto dello Stato Italiano verranno poi specificate le spese ammissibili. Dunque al momento della richiesta sarà necessario presentare un piano di spesa dettagliato, in cui dovranno figurare solamente le spese ammesse dal bando. Una volta presentata la domanda per via telematica verremo ricontattati per un colloquio. Qui dovremo presentare il nostro progetto e dovremo in qualche modo convincere il “giudice” che si tratti effettivamente di un progetto valido. Come ogni anno, anche per questo 2018 saranno moltissime le domande di finanziamento a fondo perduto che verranno inviate in tutte le Regioni d’Italia. Per questo motivo è bene dimostrare di avere ottime competenze in materia per dimostrare di meritare la somma di denaro richiesta.

Prestiti per Giovani di Intesa Sanpaolo e Banco di Napoli

Scopriamo ora i prestiti per giovani offerti da alcune delle principali banche, partendo da Intesta Sanpaolo. Il prodotto che viene offerto dalla compagnia prende il nome di PerTe Prestito Giovani. Si tratta di un finanziamento rivolto a tutti i cittadini italiani che abbiano un’età compresa tra i 18 e i 35 anni. Grazie a questa soluzione sarà possibile ricevere una somma di denaro fino a 30.000 euro, che potrà essere rimborsata in comode rate, tramite un piano di rimborso con durata che arriva fino a ben 10 anni. Non è questo l’unico vantaggio di PerTe Prestito Giovani, che vi offre inoltre la possibilità di posticipare il pagamento di una rata nel caso in cui abbiate difficoltà nel rispettare la scadenza in un determinato mese. Per effettuare la richiesta è necessario presentare un documento di reddito. Possono aver accesso al credito anche i lavoratori dipendenti che abbiano un contratto a tempo determinato, oppure coloro che svolgano un lavoro atipico da almeno 18 mesi e tutti i lavoratori autonomi.

Una delle banche più importanti del gruppo Intesa Sanpaolo è il Banco di Napoli, che opera esclusivamente in Campania, Puglia, Basilicata e Calabria. Il prestito per giovani che potrete ricevere rivolgendovi a questa compagnia è il Prestito Superflash. I destinatari di questo finanziamento sono tutti i giovani fino a 35 anni che siano residenti in Italia da almeno 2 anni. Non è richiesto di avere un posto fisso, ma basterà dimostrare di aver lavorato per almeno 18 mesi negli ultimi 2 anni, oltre al fatto che si dovrà lavorare al momento della presentazione della domanda. La somma alla quale potremo aver accesso va da un minimo di 2.000 euro fino ad un massimo di 30.000 euro, che potranno essere utilizzate per esigenze personali e familiari. Dunque non sono spese ammissibili quelle relative ad eventuali investimenti relativi alla propria attività professionale o imprenditoriale. Per quanto riguarda il rimborso, potremo scegliere una durata dai 2 ai 10 anni. Successivamente questa durata potrà essere modificata dopo il pagamento delle prime 12 rate, tramite l’opzione di “Cambio Rata“. Nel caso di prestiti fino a 7 anni, la durata potrà arrivare fino a 10 anni, mentre per i prestiti con durata superiore ai 7 anni, questa potrà arrivare fino a ben 15 anni e prevedere dunque rate estremamente leggere.

Prestito Unicredit Giovani: come funziona

Un’altra banca che prevede nella propria gamma di prodotti delle soluzioni interessanti per i giovani è Unicredit. La prima opzione di finanziamento che vi presentiamo è Unicredit Ad Honorem, e cioè il prestito d’onore. Questa soluzione è rivolta a tutti i giovani studenti universitari che abbiano raggiunto determinati risultati, che vengono definiti dall’università stessa. Sono diverse le università che offrono ai propri studenti la possibilità di aver accesso a questi finanziamenti, tra cui troviamo l’Università di Bologna, l’Università Bocconi di Milano e l’Università Luiss di Roma. La somma di denaro che potrà essere richiesto tramite il prestito Unicredit Ad Hononem arriva fino a 27.700 euro. Per quanto riguarda il rimborso, questo potrà avvenire in un numero di mesi che va da un minimo di 12 fino ad un massimo di 180 mesi. Dunque sarà possibile scegliere la rata che si preferisce, oltre a poter avere un periodo di “grazia” fino a 2 anni. In questo periodo la sola spesa che dovremo affrontare sarà quella relativa agli interessi, dunque può essere l’opzione ideale proprio per i giovani studenti.

Non è questa l’unica opzione di finanziamento rivolto da Unicredit ai giovani. Un altro prodotto molto interessante è quello denominato CreditExpress Master, che è rivolto appunto a tutti coloro che siano interessati ad affrontare le spese di formazione post-universitaria e dunque il Master. Questo prestito personale vi permetterà di ottenere un importo che va da un minimo di 2.000 euro a 15.000 euro, che potranno essere rimborsati dai 18 mesi ai 96 mesi. Per quanto riguarda i tassi d’interesse, questi saranno fissi per l’intera durata del finanziamento Anche in questo caso è possibile posticipare l’inizio del rimborso del capitale per 3 anni, in cui si dovrà affrontare esclusivamente il costo relativo agli interessi. Infine, per quanto riguarda i tassi d’interesse, è previsto un Tan 10,40% e un Taeg massimo 12,98%.

Prestito Garanzia Giovani 2018: finanziamenti a fondo perduto per giovani senza lavoro

Un altra forma di prestito vantaggiosa per tutti i giovani residenti in Italia è quella offerta dal programma Garanzia Giovani. Il servizio è rivolto a tutti coloro che abbiano un’età compresa tra i 18 e i 29 anni e che siano interessati ad avviare una propria attività di lavoro autonomo oppure di impresa. Ciò che viene offerto a chi ne fa richiesta è un vero e proprio percorso che vi accompagnerà appunto alla realizzazione del vostro progetto. Per prima cosa infatti al giovane verrà offerta una formazione specialistica e una consulenza, grazie alla quale sarà possibile realizzare un business plan dettagliato che vi porterà appunto all’avvio della vostra attività. Successivamente, per permettere a chiunque di realizzare il proprio sogno, Garanzia Giovani mette a disposizione di tutti gli iscritti al progetto dei prodotti finanziari molto convenienti, in particolare considerando che si tratta di finanziamenti a fondo perduto.

Il prodotto che vi permetterà di ricevere i soldi di cui avete bisogno per avviare la vostra attività prende il nome di “Selfiemployment“. Si tratta di finanziamenti agevolati a tasso zero che possono essere richiesti da tutti i giovani iscritti al programma Garanzia Giovani, che in particolare al momento della richiesta non devono studiare, non devono avere un lavoro e non frequentare corsi di formazione professionale. Questi sono i requisiti necessari che vengono specificati sul bando, tuttavia non sono gli unici necessari. È infatti molto importante avere una forte attitudine al lavoro autonomo o all’imprenditorialità. Questo è un aspetto imprescindibile, che dovremo dimostrare di avere al momento della presentazione della domanda di finanziamento. Qual è l’importo al quale potremo aver accesso tramite i finanziamenti “Selfiemployment”? Sono tre le diverse tipologie di prestito disponibili: la prima è quella del microcredito, grazie al quale potrete ricevere una somma di denaro che va dai 5.000 euro ai 25.000 euro; la seconda soluzione è quella del microcredito esteso, che va dai 25.000 euro ai 35.000 euro; infine è possibile scegliere i piccoli prestiti, per ricevere un importo compreso tra i 35.000 euro e i 50.000 euro.

Prestito Giovani Poste Italiane per nuove start up

Tra le compagnie che offrono ottime opzioni di prestito rivolte anche ai giovani troviamo i finanziamenti offerti dalle Poste Italiane. Sono due le tipologie di prestiti rivolte ai titolari di nuove start up. La prima è quella che prende il nome di Prestito BancoPosta Professionisti. Per poter presentare la richiesta è necessario essere titolari di un conto corrente BancoPosta da almeno 6 mesi ed essere professionisti, lavoratori autonomi, amministratori di condominio e possessori di partita IVA. Se si possiedono questi requisiti, allora sarà possibile ricevere una somma di denaro per la propria attività, in particolare sul sito internet della compagnia viene specificato che i soldi finanziati potranno essere utilizzati per la ristrutturazione del proprio studio oppure per l’acquisto di beni utili per la propria attività. La somma di denaro richiedibile va da un minimo di 5.000 euro fino ad un massimo di ben 40.000 euro. Per quanto riguarda il rimborso, questo avverrà tramite rate mensili per una durata massima di 96 mesi.

La seconda tipologia di finanziamento delle Poste Italiane che può essere utilizzata dai titolari di nuove start up è quella denominata Prestito BancoPosta Affari. Si tratta di un finanziamento che si può ricevere in tempi brevi, per la crescita della propria attività. La somma di denaro richiedibile in questo caso sarà leggermente più bassa, visto che va dai 5.000 euro fino ai 30.000 euro. I beneficiari del Prestito BancoPosta Affari sono tutte le società di persone, ma anche le ditte individuali, che potranno sia ristrutturare i propri locali commerciali che acquistare beni utili per la propria attività.

Prestiti per Giovani Compass, Agos e Findomestic

Per completare la nostra analisi delle diverse forme di prestito giovanile disponibili sul mercato, vi presentiamo i prodotti offerti da alcune delle principali banche e che potrebbero fare al caso vostro. La prima è Compass, che con i propri prestiti personali offre ai giovani la possibilità di realizzare i propri progetti tramite un finanziamento fino a 30.000 euro. Scegliendo la tipologia Jump, avrete la possibilità di saltare la rata nel caso in cui in un determinato mese aveste problemi nel completare il pagamento entro la data di scadenza. Con l’opzione Change è invece possibile modificare l’importo della rata in un certo mese: ovviamente riducendo l’importo andremo ad aumentare la durata per il rimborso, mentre decidendo di aumentarlo potremo completare il rimborso in minor tempo. Questi due utili servizi fanno parte del prestito personale Compass Flex. Se volete anche la possibilità di estinguere anticipatamente il vostro finanziamento senza costi, all’ora l’opzione che fa al caso vostro è quella Total Flex.

Anche Agos offre nella propria gamma di prodotti un prestito personale pensato per tutti i giovani italiani. Questo finanziamento è rivolto a coloro che siano interessati a finanziare le proprie spese di formazione, come ad esempio il master, oppure affrontare le prime spese in totale autonomia, come l’acquisto della prima automobile. Tutto questo sarà possibile grazie ai prestiti per giovani Agos, che vi permetteranno di ricevere fino a 30.000 euro da restituire in tutta serenità tramite il pagamento delle rate che preferite. Se infine la somma di denaro alla quale siete interessati è più alta, allora il prestito personale che fa per voi è quello offerto da Findomestic. Questo vi permetterà infatti di ricevere una somma di denaro che arriva fino a ben 60.000 euro, perfetti per realizzare qualsiasi vostro progetto. Per queste tipologie di finanziamento è richiesto un documento di reddito, tuttavia fissando un appuntamento in filiale potrete richiedere l’erogazione presentando la firma di un garante, che potrà essere ad esempio un vostro genitore o un parente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *