You are here: Home » Prestiti News » Prestiti Enasarco 2019: finanziamenti e prestiti personali agevolati per agenti di commercio

Prestiti Enasarco 2019: finanziamenti e prestiti personali agevolati per agenti di commercio

Tutto quello che c’è da sapere sui prestiti Enasarco 2019. Scopriamo come funzionano i finanziamenti e i prestiti personali agevolati che vengono rivolti agli agenti di commercio. Analizzeremo le condizioni economiche previste per i prestiti Enasarco oltre ovviamente ai requisiti richiesti per aver accesso alle agevolazioni.

Che cos’è Enasarco: prestiti, contributi e agevolazioni per agenti di commercio

In questa pagina ci occupiamo dei prestiti Enasarco offerti per questo 2019. Si tratta di prodotti particolarmente convenienti e che sicuramente potrebbero fare al caso vostro. Prima di andare ad analizzare nel dettaglio le condizioni economiche dei prestiti personali agevolati Enasarco è bene specificare meglio di cosa stiamo parlando. Che cos’è Enasarco? Questo nome sta per Ente Nazionale di Assistenza per gli Agenti e Rappresentanti di Commercio, e rappresenta una Fondazione che da oltre 75 anni si occupa di offrire servizi agli agenti e ai rappresentanti di commercio. Innanzitutto dunque è bene specificare che i prestiti Enasarco sono dei finanziamenti rivolti esclusivamente a coloro che siano iscritti alla Fondazione.

Quello dei prestiti personali tuttavia non è l’unico servizio che viene offerto da Enasarco ai propri iscritti. Basta infatti visitare il sito internet della Fondazione per scoprire le numerose attività ed agevolazioni che vengono riservate agli agenti di commercio che rispettano determinati requisiti. Enasarco offre dei contributi importanti che costituiscono un aiuto economico per diverse categorie di iscritti. Ad esempio molto importante è il contributo per infortunio, malattia o ricovero, rivolto agli agenti in attività che per uno di questi motivi si trovino a sospendere la propria attività lavorativa. In questo caso viene erogato un contributo da parte di Enasarco di importo pari a ben 1.500 euro.

Un altro contributo Enasarco molto importante è quello per i corsi di formazione e corsi di aggiornamento rivolti ad agenti e rappresentanti di commercio. Ulteriori contributi offerti da Enasarco sono quelli per maternità, per nascita ed adozione di un figlio, per l’assistenza a figli disabili, ma anche premi studio e premi per tesi di laurea. Dunque Enasarco si occupa di dare un aiuto concreto agli agenti di commercio in attività e ai pensionati che siano ancora iscritti. È bene sottolineare che i contributi rappresentano delle somme di denaro che vengono erogate dalla Fondazione Enasarco senza che il beneficiario debba effettuare il rimborso. Parlando di prestiti Enasarco disponibili per il 2019 possiamo dunque identificare i contributi come dei prestiti a fondo perduto, che vi consigliamo di tenere assolutamente in considerazione nel caso in cui abbiate i requisiti richiesti per beneficiarne.

Prestiti Enasarco 2019: finanziamenti e prestiti personali agevolati, requisiti richiesti

Oltre ai contributi, sul sito internet della Fondazione troviamo anche i veri e propri prestiti Enasarco, disponibili ovviamente anche per questo 2019. Come funzionano questi finanziamenti? Ovviamente, trattandosi di una Fondazione che nasce con l’obiettivo di aiutare gli agenti e i rappresentanti di commercio, i prestiti di cui stiamo parlando sono dei finanziamenti agevolati. Purtroppo in questo caso non si parla di prestiti a fondo perduto, anche se le agevolazioni previste sono decisamente importanti. Il primo aspetto da considerare quando si analizza un qualsiasi tipo di prestito personale è quello dei requisiti richiesti. È inutile vedere le condizioni economiche di un finanziamento se non si possiedono i requisiti necessari per averne accesso.

Il primo requisito fondamentale che viene richiesto per i prestiti Enasarco, anche se banale, è quello di essere iscritti alla Fondazione Enasarco. Dunque, così come abbiamo già detto per i contributi, anche in questo caso si tratta di finanziamenti rivolti esclusivamente agli agenti e ai rappresentanti di commercio. In particolare per il prestito personale agevolato di cui stiamo parlando, un altro requisito che viene specificato sul sito internet della Fondazione Enasarco è quello di essere pensionati. Dunque gli agenti di commercio in attività non possono aver accesso al finanziamento agevolato offerto dalla Fondazione.

La tipologia di prestito personale agevolato che viene offerta da Enasarco è quella della cessione del quinto. Per chi non sapesse di cosa si tratta, la cessione del quinto è una particolare forma di prestito personale che può essere offerta ai lavoratori dipendenti e ai pensionati. Si tratta di un prodotto molto interessante in quanto prevede come unica garanzia la busta paga o il cedolino della pensione, senza la necessità di presentare garanzie reali. Un’altra importante caratteristica della cessione del quinto è la modalità di rimborso che viene utilizzata. Come descritto dal nome stesso del prodotto, la cessione del quinto della pensione prevede una rata mensile che sarà al massimo pari ad un quinto della pensione netta percepita dal richiedente. Questo significa che in ogni caso il beneficiario del prestito personale potrà completare il rimborso in totale serenità. Il pagamento delle rate avverrà inoltre tramite trattenuta dalla pensione, dunque una volta ricevuto il finanziamento agevolato Enasarco non dovrete più preoccuparvi di nulla perché il rimborso avverrà in automatico.

Detto questo, possiamo analizzare le caratteristiche economiche che rendono il prestito personale Enasarco un prodotto decisamente appetibile. Come abbiamo ripetuto più volte si tratta infatti di un finanziamento agevolato, in quanto prevede tassi d’interesse molto bassi se confrontati con quelli mediamente applicati dalle principali banche e finanziarie. Sul sito internet della Fondazione Enasarco non viene specificato il tasso d’interesse fisso previsto per la cessione del quinto, questo perché il trattamento economico varia leggermente in base al cliente che effettua la richiesta. Come probabilmente già sapete infatti le condizioni economiche di un prestito sono influenzate dall’importo che viene richiesto e soprattutto dalla durata del piano di rimborso, oltre che ovviamente dall’età del cliente e dunque dal fattore di rischio che viene definito dall’istituto di credito che deve erogare il prestito.

Come ricevere Prestiti Personali Enasarco 2019: a chi rivolgersi e preventivo gratuito

Un aspetto molto importante da sottolineare dei prestiti personali Enasarco è che questo prodotto non viene erogato direttamente dalla Fondazione Enasarco, a differenza di quanto avviene per i contributi di cui abbiamo parlato in precedenza. Questo dal punto di vista economico non fa alcuna differenza, visto che cambia solamente il modo in cui dovrà essere effettuata la richiesta. Non essendo un istituto di credito Enasarco si è rivolta ad alcune banche e finanziarie per permettere ai propri iscritti di accedere ai finanziamenti agevolati. Per i prestiti Enasarco la Fondazione ha dunque definito il trattamento economico per i propri iscritti, in particolare fissando un tasso d’interesse massimo applicabile, e stipulando dunque una Convenzione-tipo.

Sul sito internet di Enasarco è dunque possibile consultare la lista completa degli istituti di credito che hanno aderito a questa Convenzione. Tra questi troviamo ad esempio Credem, Ital Credit, Banca di Sassari e diverse altre banche e finanziarie. Se siete interessati a ricevere il prestito con cessione del quinto usufruendo dei tassi agevolati definiti da Enasarco non vi resta che rivolgervi ad uno degli istituti di credito convenzionati con la Fondazione degli agenti di commercio. Questa precisazione è fondamentale in quanto appunto i prestiti Enasarco non vengono erogati direttamente dalla Fondazione Enasarco, ma esclusivamente da quelle compagnie che potete trovare nell’elenco.

Per quanto riguarda la richiesta del finanziamento desiderato, un aspetto da considerare è quello dell’importo richiedibile. Come abbiamo detto la rata di rimborso massima che potrà essere fissata al momento della richiesta di prestito Enasarco sarà pari ad un quinto, cioè al 20%, della pensione netta percepita dal cliente. Di conseguenza la somma di denaro massima che potrà essere richiesta dal cliente stesso dovrà essere tale da poter essere rimborsata dal cliente, rispettando dunque il vincolo sulla rata appena specificato. È chiaro dunque che l’importo richiedibile dipenderà dall’importo della pensione netta e dalla durata del finanziamento. Un agente di commercio che percepisce una pensione più alta di un altro potrà ricevere un prestito agevolato Enasarco di importo più elevato, ed allo stesso tempo maggiore è la durata del finanziamento e maggiore sarà il capitale richiedibile.

Se volete conoscere subito l’importo richiedibile con il finanziamento agevolato Enasarco vi basterà visitare il sito internet della Fondazione e richiedere il certificato che attesta la quota massima cedibile della vostra pensione. Questo documento sarà fondamentale al momento della richiesta del prestito personale, e dunque dovrete tenerlo a portata di mano quando vi rivolgerete all’istituto di credito convenzionato per richiedere il finanziamento stesso. Dalla quota cedibile verrà dunque definita la somma di denaro massima richiedibile. Per conoscere infine il trattamento economico vi consigliamo di richiedere un preventivo che vi ricordiamo essere in ogni caso assolutamente gratuito e senza impegno. Considerando che le condizioni del prestito personale Enasarco potrebbero leggermente variare tra i diversi istituti di credito convenzionati, vi consigliamo di richiedere diversi preventivi in modo da individuare il miglior finanziamento agevolato per agenti di commercio che fa al caso vostro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *