You are here: Home » Prestiti News » Mini Prestito BancoPosta 2019, veloce e senza busta paga: opinioni e interessi Poste Italiane

Mini Prestito BancoPosta 2019, veloce e senza busta paga: opinioni e interessi Poste Italiane

Scopriamo il Mini Prestito BancoPosta, una delle forme di finanziamento offerte dalle Poste Italiane ai propri clienti anche per questo 2019. Vediamo come ricevere il prestito desiderato in modo veloce anche per coloro che siano senza busta paga. Vediamo dunque le caratteristiche principali di questo prodotto, con gli interessi che dovremo pagare alla compagnia e le opinioni degli utenti a riguardo.

Mini Prestito BancoPosta 2019: come richiedere un finanziamento veloce senza busta paga

Se siete alla ricerca di un finanziamento, una delle compagnie migliori alle quali potete rivolgervi è quella delle Poste Italiane. A tutti i clienti vengono infatti offerte da questo istituto di credito i prestiti BancoPosta, che offrono a chiunque la possibilità di ottenere i soldi di cui ha bisogno per realizzare qualsiasi tipo di progetto. Tra le diverse soluzioni che si possono trovare visitando il sito internet delle Poste Italiane, una per la quale il numero delle richieste è sempre molto elevato è il Mini Prestito BancoPosta. Questa opzione di finanziamento ha ovviamente la caratteristica principale di prevedere un importo massimo richiedibile particolarmente basso. Uno dei motivi principali per cui viene scelto questo prodotto finanziario è che si tratta di una prestito veloce, che dunque permette al richiedente di ottenere i soldi desiderati in pochissimo tempo. Con il Mini Prestito BancoPosta è addirittura possibile ottenere un’erogazione immediata del finanziamento richiesto.

Il motivo per cui i tempi di erogazione sono estremamente ristretti vanno ricercati non solo nell’importo ridotto che può essere richiesto, ma anche dai requisiti necessari per aver accesso a questa forma di finanziamento. Per poter procedere con la richiesta è infatti necessario che il richiedente sia già cliente delle Poste Italiane. In particolare, per quanto riguarda il Mini Prestito BancoPosta, viene sottolineato come il cliente debba necessariamente possedere una carta PostePay Evolution intestata. Questo è il motivo per cui questo prodotto viene spesso identificato come un prestito PostePay. Dunque colui che effettua una richiesta sarà un profilo già noto alla compagnia, che non dovrà perdere tempo ad effettuare i dovuti accertamenti. Inoltre, il fatto di possedere una carta PostePay Evolution, evita al cliente di dover aspettare i tempi tecnici necessari per l’erogazione di un finanziamento in un conto corrente presso un diverso istituto di credito.

Uno dei vantaggi del MiniPrestito BancoPosta è quello di poter essere richiesto anche da coloro che siano senza busta paga. Come si legge tra i requisiti che vengono riportati sul sito internet delle Poste Italiane, non sono solamente i lavoratori dipendenti ad avere la possibilità di effettuare la richiesta. Tra i documenti di reddito ammessi in alternativa alla busta paga c’è ad esempio il cedolino della pensione. Questo permette appunto ai pensionati di aver accesso al credito desiderato, a patto che abbiano un’età inferiore ai 76 anni al termine del rimborso. Infine, per quanto riguarda i più giovani, Poste Italiane offre ai maggiorenni la possibilità di richiedere un Mini Prestito BancoPosta anche senza busta paga. In questo caso il documento di reddito da presentare è l’ultima dichiarazione dei redditi. Dunque anche i lavoratori autonomi potranno ricevere il finanziamento desiderato, visto che per somme di denaro ridotte il reddito minimo richiesto non sarà particolarmente elevato. Per procedere con la richiesta di un piccolo prestito Poste Italiane ci basterà dunque presentare un documento d’identità, la tessera sanitaria ed un documento di reddito tra quelli che abbiamo appena visto.

Caratteristiche dei Mini Prestiti BancoPosta: modalità di rimborso e interessi Poste Italiane

Abbiamo visto dunque a chi sono rivolti i Mini Prestiti BancoPosta. Un altro aspetto fondamentale da considerare prima di procedere con la richiesta di finanziamento è legato alle caratteristiche di questo prodotto. In generale, quello che si può dire è che si tratta di una forma di prestito piuttosto utile e conveniente. Abbiamo già parlato della velocità di erogazione, che ci permette di ottenere spesso immediatamente i soldi desiderati. Per quanto riguarda l’importo richiedibile, tre sono le opzioni tra le quali potremo scegliere. La somma di denaro alla quale potremo aver accesso potrà essere pari a 1000 euro, a 2000 euro, oppure a 3000 euro. Dunque si tratta di una soluzione rivolta ad esempio a coloro che si trovino nella situazione di dover affrontare una spesa imprevista, oppure se ad esempio volete organizzare un viaggio e preferite dilazionare la spesa, o ancora se volete organizzare una festa o quant’altro.

Il rimborso della somma di denaro ricevuta in prestito avviene tramite il pagamento di rate mensili, che hanno una data di scadenza fissata per il 15 o il 30 di ogni mese. La durata del Mini Prestito BancoPosta non può essere scelta dal cliente ed è fissa a 22 mesi indipendentemente dall’importo richiesto e dai requisiti del beneficiario del prestito. Questo è il motivo per cui sul sito internet delle Poste Italiane non è previsto alcun simulatore per effettuare un calcolo del preventivo. Ciò che sappiamo è che la rata di rimborso sarà in ogni caso particolarmente bassa, visto che sarà compresa tra i 50 euro e i 150 euro mensili. Per quanto riguarda gli interessi applicati, il Taeg previsto per questo 2019 sarà del 10,14%. Dunque il costo del finanziamento non sarà particolarmente elevato, sia per il fatto che l’importo richiedibile è ridotto e sia perché la durata è fissa a 22 mesi.

Le modalità di rimborso tra le quali è possibile scegliere sono due. Come abbiamo detto uno dei requisiti richiesti per poter ricevere un Mini Prestito BancoPosta è quello di essere titolari di una carta PostePay Evolution. Come facilmente intuibile, proprio tramite questa è possibile completare il rimborso. In questo caso, una volta che la somma di denaro sarà stata erogata sulla carta, dalla stessa verranno trattenute ogni mese le rate di rimborso. In alternativa è possibile richiedere che le rate vengano trattenute dal Conto Corrente BancoPosta, che ovviamente dovrà essere necessariamente intestato al beneficiario del finanziamento. Un’area del sito web delle Poste Italiane molto utile è quella delle domande frequenti. Qui troverete tutte le risposte che state cercando su qualsiasi prodotto, dunque anche sul Mini Prestito BancoPosta. Tra le caratteristiche del prodotto che vengono descritte ci sono il diritto di recesso e l’estinzione anticipata. Il primo rappresenta la possibilità per il cliente di “ripensarci”, a patto che non siano trascorsi più di 14 giorni dall’erogazione dell’importo richiesto. Per quanto riguarda infine l’estinzione anticipata, questa è sempre possibile a partire dal quindicesimo giorno successivo all’erogazione della somma di denaro richiesta. Questa potrà essere rimborsata in anticipo rispetto alla naturale scadenza del finanziamento, senza che sia previsto il pagamento di alcuna penale.

Opinioni sul Mini Prestito BancoPosta: tempi di erogazione e assistenza Poste Italiane

Un ultimo aspetto particolarmente importante da considerare prima di procedere con la richiesta di un Mini Prestito BancoPosta è quello delle opinioni degli utenti. Avere un feedback da parte di un cliente che abbia provato un prodotto prima di noi è sempre molto utile, a maggior ragione se si tratta di un finanziamento. Dando un’occhiata alle recensioni pubblicate sui principali forum di settore, quello che si evince è che i Mini Prestiti BancoPosta sono dei finanziamenti particolarmente appetibili. Diverse sono le caratteristiche che vengono elogiate dai clienti riguardo questo prodotto e in generale riguardo le Poste Italiane. In primo luogo viene apprezzata la velocità con la quale l’importo richiesto viene accreditato sulla PostePay Evolution del cliente. Abbiamo già parlato dei tempi di erogazione estremamente ridotti, e vi farà piacere sapere che questa caratteristica viene confermata dai clienti.

Un altro aspetto che viene sottolineato nelle recensioni del clienti riguarda la modalità di richiesta. Sul sito internet delle Poste Italiane ci viene infatti offerta la possibilità di fissare un appuntamento nell’ufficio postale che preferiamo. È disponibile infatti la lista completa degli uffici postali, con i relativi indirizzi e gli orari di apertura al pubblico. Dunque ci basterà scegliere la data e l’orario che preferiamo per fissare un appuntamento online oppure telefonicamente digitando il numero 800 00 33 22. Il motivo per cui molti utenti elogiano questo servizio è il fatto di poter avere un incontro con un consulente specializzato delle Poste Italiane evitando le lunghe file tipiche degli uffici postali. Anche da questo punto di vista dunque il servizio che la compagnia offre ai propri clienti interessati a richiedere un Mini Prestito BancoPosta o qualsiasi altra forma di finanziamento è ottimo.

Tra le caratteristiche che vengono maggiormente sottolineate dagli utenti c’è infine la grande competenza e disponibilità di tutti gli operatori delle Poste Italiane. Per quanto riguarda il consulente che che ci permette di procedere con la richiesta del Mini Prestito desiderato, molti utenti sono rimasti piacevolmente colpiti dalla disponibilità nel consigliare il prodotto più adatto in base alle proprie esigenze. Per quanto riguarda l’assistenza, questa può essere contattata al numero verde 803 160 da rete fissa, oppure da rete mobile digitando il numero 199 100 160, al costo stabilito dal proprio operatore. Il Servizio Clienti delle Poste Italiane è attivo dal lunedì al sabato dalle ore 8:00 alle ore 20:00. In alternativa è possibile ricevere assistenza compilando il relativo modulo disponibile sul sito internet delle Poste Italiane oppure inviando un’email all’indirizzo servizio.clienti@posteitaliane.it, o ancora utilizzando i social network Twitter o Facebook. In ogni caso viene sottolineato come gli operatori siano molto qualificati e siano pronti a risolvere qualsiasi nostro problema in tempi estremamente brevi.

Mini Prestito BancoPosta rifiutato: come fare?

Come abbiamo già detto in precedenza, una delle caratteristiche che rende il Mini Prestito BancoPosta un’ottima soluzione è la facilità con la quale è possibile riceverlo. Questo perché si tratta appunto di un finanziamento di importo particolarmente basso, perciò le garanzie richieste non sono particolarmente restrittive. Tuttavia, come per qualsiasi forma di prestito disponibile sul mercato, anche in questo caso c’è la possibilità che il Mini Prestito BancoPosta da noi richiesto ci venga rifiutato. Come fare in questo caso? Quali sono le soluzioni migliori da adottare per riuscire a ricevere i soldi di cui abbiamo bisogno? Sono in molti a farsi queste domande, segno che a diversi clienti è capitato di vedersi rifiutare la richiesta di finanziamento.

La prima cosa da fare nel caso in cui il Mini Prestito BancoPosta vi venga rifiutato è capire il motivo di tale rifiuto. Ovviamente questo sarà dovuto ai requisiti che potrebbero non essere rispettati, e dunque le vostre garanzie non siano adeguate per ricevere l’importo da voi desiderato. In ogni caso il nostro consiglio è quello di contattare le Poste Italiane per saperne di più. Per farlo potrete utilizzare il numero di telefono del Servizio Clienti 800 003 322, oppure ancora meglio potrete recarvi presso un qualsiasi ufficio postale. Ogni richiesta di Mini Prestito BancoPosta ha un numero identificativo univoco, perciò quando dovete chiedere spiegazioni riguardo il motivo del rifiuto dovrete sempre far riferimento al codice della vostra pratica. In questo modo l’operatore delle Poste Italiane potrà darvi maggiori dettagli, e magari presentarvi alcune valide soluzioni per risolvere il problema e dunque ricevere il Mini Prestito BancoPosta desiderato.

Per avere un incontro con un esperto della compagnia la cosa migliore da fare è quella di fissare un appuntamento nell’ufficio postale più vicino a casa vostra. Per farlo dovrete semplicemente visitare il sito internet delle Poste Italiane e seguire la procedura guidata per la ricerca dell’ufficio più vicino e successivamente per specificare la data e l’orario che preferite. In questo modo non dovrete fare la fila e potrete subito saperne di più sul motivo per cui il Mini Prestito BancoPosta vi è stato rifiutato. A volte questo è dovuto anche a qualche semplice errore nella compilazione della pratica, mentre altre volte il consulente della compagnia potrebbe richiedervi di presentare ulteriori garanzie necessarie per aver accesso al credito desiderato. Una volta capito il motivo vi basterà dunque effettuare una nuova richiesta di Mini Prestito BancoPosta seguendo le istruzioni che abbiamo riportato in precedenza. Se avete apportato le modifiche che vi sono state consigliate dagli esperti della compagnia sarete sicuri che questa volta il mini prestito non vi verrà rifiutato.

1 Comment

  1. Buona sera! Sono disoccupata con un reddito di 470.oHo la posta pay.Volevo sapere se posso ottenere un prestito di 1000 euro . Grazie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *