You are here: Home » Prestiti News » Finanziamenti Agricoltura in Sardegna: bandi PSR regione per programma sviluppo rurale

Finanziamenti Agricoltura in Sardegna: bandi PSR regione per programma sviluppo rurale

Scopriamo quali sono e come funzionano i finanziamenti destinati all’agricoltura erogati dalla Regione Sardegna. Tutte le caratteristiche dei bandi attivi per programma di sviluppo rurale, con i requisiti necessari per ricevere il finanziamento desiderato e la somma richiedibile a condizioni estremamente vantaggiose. Infine come presentare la domanda per i prestiti agevolati rivolti a chi lavora nel settore agricolo.

Finanziamenti Agricoltura in Sardegna: come funzionano e a chi sono rivolti

Se siete imprenditori e lavorate nel settore agricolo in Sardegna, la forma di finanziamento più conveniente in assoluto vi viene offerta dalla vostra stessa regione, anche grazie ai fondi europei. Come ogni anno, infatti, la Regione Sardegna, con il supporto dello Stato Italiano e del Fondo Europeo Agricolo per lo Sviluppo Rurale (FEASR), ha stanziato oltre un miliardo per sostenere l’agricoltura del territorio sardo. Ovviamente si tratta di finanziamenti estremamente agevolati, che dunque non possono essere richiesti da chiunque. Vediamo dunque quali sono le categorie che rientrano nei vari bandi che di volta in volta vengono aperti.

Questa forma di finanziamento è rivolta sia agli agricoltori che lavorano in proprio che a coloro che siano associati. Per poter essere selezionati, sarà necessario essere iscritti alla Camera di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura (CCIAA) ed all’Anagrafe delle aziende agricole. Per quanto riguarda invece la dimensione economica della nostra azienda, questa dovrà superare, in termini di Produzione Standard, una soglia minima. Attualmente, la soglia è fissata a 15.000 euro, dunque sarà necessario avere una produzione che superi questo valore. L’importo complessivamente stanziato per il sostegno agli investimenti delle aziende agricole è di quasi 260 milioni. Una somma decisamente importante, che si spera possa aiutare un gran numero di imprenditori. Per quanto riguarda il contributo che viene erogato, vengono fatte particolari distinzioni in base ai dati anagrafici del cliente, alla zona in cui si opera con la propria attività e al tipo di progetto.

La prima distinzione è fatta tra i giovani e i non giovani, cioè tra gli imprenditori sotto i 40 anni e chi invece si trova sopra questa soglia. Il secondo fattore che determina le condizioni del finanziamento offerto è, come abbiamo detto, il territorio in cui si lavora. Per quanto riguarda gli agricoltori non giovani, è prevista un’aliquota di sostegno del 40% se si opera in una zona non svantaggiata e del 60% per le zone svantaggiate. Queste percentuali aumentano nel caso degli under 40, arrivando 50% per le zone non svantaggiate e il 70% per le zone svantaggiate. Infine, se il progetto che presentiamo riguarda una filiera, le aliquote possono essere maggiorate del 20%, con il solo vincolo che l’aliquota cumulativa arrivi al massimo all’80%.

Come partecipare ai bandi PSR della Regione Sardegna per il programma di sviluppo rurale

Per partecipare ad uno dei bandi promossi dalla Regione Sardegna per il Programma di Sviluppo Rurale (PSR), sarà necessario innanzitutto collegarsi al sito internet della Regione. Qui troverete tutte le informazioni riguardo il bando stesso e le istruzioni per presentare la domanda. Compilando il relativo form con i nostri dati anagrafici e la presentazione di tutti i documenti, parteciperemo alla prima fase della selezione, in cui verranno scartati i progetti che non rientrano nei requisiti imposti.

Nel caso in cui il nostro progetto rientra nei parametri stabiliti per il bando, si può passare alla seconda fase. Qui soltanto i progetti migliori otterranno il finanziamento desiderato alle condizioni estremamente vantaggiose offerte dal programma di sviluppo rurale.

Nel colloquio che affronteremo dovremo presentare dettagliatamente la nostra attività. Molto importante sarà la nostra capacità di presentazione e la dimostrazione di un’ottima conoscenza degli argomenti trattati. Viste le limitate risorse economiche, saranno molti i progetti scartati, dunque il nostro consiglio è quello di lavorare al meglio sulla propria attività, in modo da ottenere questa forma di finanziamento senza dubbio tra le più convenienti in circolazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *