You are here: Home » Prestiti News » Consolidamento Debiti Compass Consolido 2020: novità sull’ex prestito Unica

Consolidamento Debiti Compass Consolido 2020: novità sull’ex prestito Unica

Il consolidamento debiti Compass è sicuramente tra le principali opportunità disponibili sul mercato dei prestiti. Diverse sono le compagnie che offrono questo tipo di prodotto ai propri clienti, tra cui Compass, che per il 2020 offre il prestito Consolido. In questa pagina vedremo le caratteristiche e le novità sull’ex prestito Unica.

Consolidamento Debiti Compass Consolido 2020: caratteristiche principali

Se siete alla ricerca di un prestito personale, come probabilmente già sapete una delle migliori compagnie alle quali rivolgersi è Compass. In particolare all’interno di questa pagina scopriamo tutte le caratteristiche del consolidamento dei debiti Compass Consolido. Vedremo poi come richiedere questo tipo di finanziamento e quali sono i requisiti richiesti dalla finanziaria per poter aver accesso all’importo desiderato. Infine le modalità di erogazione ed il tasso d’interesse applicato, per scoprire se si tratta di un prodotto conveniente o meno in base alle vostre esigenze.

Innanzitutto dunque è importante capire di che tipo di prodotto stiamo parlando: che cos’è il consolidamento dei debiti? Si tratta di una forma di finanziamento che soprattutto negli ultimi anni ha preso molto piede in Italia e non solo, come diretta conseguenza del fatto che ormai praticamente qualsiasi bene o servizio può essere acquistato a rate, usufruendo dunque di un finanziamento. Allo stesso tempo, in un periodo di crisi economica come quello che sta attraversando da troppo tempo l’Italia, capita spesso di trovarsi nella condizione di dover richiedere un prestito per far fronte a qualsiasi tipo di spesa. Questo comporta un costo da affrontare non indifferente, che ogni mese va ad intaccare il budget a nostra disposizione. Tuttavia molte volte risulta indispensabile ricorrere ad un finanziamento per far fronte ad una spesa necessaria, per la quale non possediamo l’intera somma oppure preferiamo dilazionare il pagamento in più rate.

Quando i prestiti richiesti cominciano a sovrapporsi, può diventare un grosso problema continuare a rispettare gli impegni presi con le rispettive banche. Per questo motivo nasce il cosiddetto consolidamento dei debiti, che finanziarie come Compass, con il prestito Consolido, concedono ai propri clienti. Grazie a questa opzione, offerta ormai da diverse finanziarie, si ha la possibilità di riunire i nostri debiti in un’unica somma da rimborsare. Ma perché dovrei mettere insieme i diversi debiti se alla fine il totale da rimborsare è lo stesso? Il primo motivo è di natura pratica. I finanziamenti per i quali devo pagare le rate di rimborso possono essere stati richiesti presso banche e finanziarie differenti, e per questo motivo avranno ognuno una data di scadenza mensile diversa. In questo modo è possibile dimenticarsi di pagare una certa rata, con tutte le conseguenze del caso. Con il consolidamento dei debiti di Compass, quello che ormai è l’ex prestito Unica, la data da segnare sul calendario ogni mese sarà appunto unica, e questo ci semplificherà notevolmente le cose.

Vantaggi del Consolidamento Debiti Compass: le novità sull’ex prestito Unica

Ci sono diversi vantaggi legati alla richiesta di un prestito Compass Consolido, che ne hanno determinato un grande successo fin da quando il prodotto era denominato prestito Unica. Infatti, come si legge anche sulle opinioni pubblicate online dai clienti che hanno scelto questo prodotto, ci sono vari motivi per cui si tratta di un prodotto decisamente interessante. Un aspetto che viene sottolineato da alcuni clienti è la flessibilità di questo tipo di finanziamento. Quando si rimborsano dei prestiti richiesti in passato infatti nella maggior parte dei casi non c’è possibilità di cambiare le condizioni economiche dello stesso. Dal momento che è stato stipulato un contratto con un determinato istituto di credito, il cliente è tenuto a rispettarlo effettuando il pagamento della rata di rimborso pattuita ogni mese entro la data di scadenza fissata. Tuttavia il problema, soprattutto nel caso dei finanziamenti a lunga durata, è che una rata di rimborso che poteva essere ottima al momento della richiesta, potrebbe non esserlo più a distanza di qualche anno.

Proprio per questo motivo può risultare vantaggioso scegliere il finanziamento Compass Consolido. Questo deriva dal fatto che molte volte ad esempio abbiamo difficoltà ad affrontare la rata mensile per il rimborso di uno o più finanziamenti richiesti in passato. Di conseguenza risulta essere molto utile il servizio offerto da Compass già con il vecchio prestito Unica, che permette al cliente di aumentare la durata del finanziamento in modo da abbassare la rata mensile che dovremo pagare. Lo stesso discorso, anche se per l’esigenza inversa, vale ad esempio nel caso in cui dopo alcuni anni di rimborso il cliente abbia aumentato la propria disponibilità economica e dunque possa affrontare una rata di rimborso più elevata. Anche questo può essere fatto grazie al consolidamento dei debiti offerto da Compass. Al momento della richiesta avremo infatti la possibilità di ridefinire il nostro piano di rimborso in base alle nostre esigenze attuali, che potrebbero essere cambiate rispetto a quando era stato richiesto il vecchio finanziamento. Dunque in diversi casi risulta utile fissare una durata del prestito inferiore rispetto alla durata residua dei vecchi finanziamenti. In questo modo si finirà prima di pagare le rate di rimborso ed allo stesso tempo si avrà un risparmio dal punto di vista degli interessi.

Proprio per quanto riguarda il tasso d’interesse, anche questo nel caso del consolidamento dei debiti Consolido può essere molto vantaggioso. Infatti Compass prevede tassi d’interesse Tan e Taeg particolarmente competitivi, grazie ai quali potrete avere un risparmio nella spesa complessiva del vostro finanziamento. Ciò è dovuto anche al fatto che i tassi d’interesse applicati dalle banche e dalle finanziarie si sono abbassati negli anni. Di conseguenza le condizioni economiche offerte oggi potrebbero essere migliori rispetto a quelle specificate nel contratto di finanziamento stipulato qualche anno fa. Anche questo è un aspetto da tenere in considerazione e che potrebbe farvi risparmiare non poco grazie al prestito Consolido di Compass.

A chi è rivolto il prestito Consolido di Compass: requisiti richiesti e documentazione

Se siete interessati a ricevere un prestito Compass con consolidamento dei debiti, come sempre è importante essere informati riguardo i requisiti richiesti per averne accesso. In questo modo saprete fin da subito a chi è rivolto il prestito Consolido e dunque potrete scegliere se procedere con la richiesta oppure orientarvi verso uno degli altri prestiti Compass o finanziamenti offerti dal altre banche e finanziarie. Innanzitutto dunque è bene ripetere che il primo requisito che deve avere un cliente per scegliere il prestito Consolido, ex prestito Unica, è quello di avere almeno un finanziamento in corso. Questa prima definizione dei requisiti sembra scontata, ma è importante per capire che se state cercando un prestito personale classico allora dovrete scegliere un altro dei prodotti offerti da Compass. Per quanto riguarda i prestiti che il cliente sta rimborsando e che vorrebbe consolidare con il prestito offerto da Compass, non ci sono particolari vincoli riguardo le compagnie che li hanno erogati. Dunque è possibile unire in un unico debito tutti i debiti che si hanno, indipendentemente dall’istituto di credito al quale stiamo effettuando il rimborso.

Sul sito internet della compagnia, nella pagina dedicata al prestito Consolido, si possono trovare tutte le informazioni utili riguardo i requisiti e la documentazione necessaria per poter accedere a questo tipo di finanziamento. Come sempre bisogna innanzitutto rispettare alcuni requisiti anagrafici, senza i quali non si può procedere con la richiesta. Per quanto riguarda l’età del richiedente, possono ricevere un prestito personale per il consolidamento dei debiti Compass i clienti che abbiano almeno 18 anni e che non abbiano un’età superiore ai 75 anni. Questa è la soglia d’età più comunemente fissata da qualsiasi compagnia per i prestiti personali. La residenza del cliente deve inoltre essere sul territorio italiano. È importante sottolineare che non ci sono problemi per tutti i cittadini stranieri interessati a ricevere un prestito Compass Consolido, a patto che il richiedente abbia un regolare permesso di soggiorno e possa attestare con la relativa documentazione di essere residente in Italia da almeno un anno.

Come sempre l’ostacolo principale da superare per poter accedere ad un qualsiasi prestito personale riguarda i requisiti economici da rispettare. Nel caso del nuovo prestito Consolido, ex prestito Unica, non sarà particolarmente complicato accedere alla somma di denaro desiderata. A differenza di altre compagnie infatti Compass offre ai propri clienti la possibilità di ricevere il prestito di cui si ha bisogno anche senza busta paga. Come si legge sul sito internet dell’istituto di credito infatti possono ricevere un prestito Consolido tutti i clienti che abbiano un reddito che gli permetta di affrontare le rate di rimborso pattuite. Dunque possono accedere al consolidamento dei debiti i lavoratori dipendenti e i pensionati, ma anche tutti i lavoratori autonomi nonostante siano senza busta paga. La documentazione da presentare sarà dunque appunto la busta paga per i lavoratori dipendenti, il cedolino della pensione per i pensionati, ed infine la dichiarazione dei redditi tramite Modello Unico per i lavoratori autonomi.

Richiedere un prestito Compass Consolido: importo richiedibile e liquidità aggiuntiva

Come abbiamo detto, una delle maggiori banche alle quali affidarsi per richiedere un consolidamento dei debiti è sicuramente Compass, anche visti i diversi vantaggi appena elencati. Visitando il sito internet della finanziaria, troviamo tutte le informazioni di cui abbiamo bisogno se siamo alla ricerca di un prestito di qualsiasi tipo, tra cui appunto il prestito Compass Consolido. Il nome racchiude in qualche modo quanto detto in precedenza sul consolidamento debiti: grazie ad esso potremo infatti racchiudere tutti i finanziamenti in un’unica rata di rimborso mensile. Ma quanto è possibile richiedere con questo particolare prestito personale? L’importo richiedibile è lo stesso che era già previsto per il vecchio prestito Unica che veniva offerto sempre da Compass, ed è pari a 30.000 euro. Dunque si tratta di una somma di denaro piuttosto importante, che vi permetterà di eliminare i vostri vecchi debiti ma non solo.

Un aspetto che è importante sottolineare riguardo il prestito Compass Consolido è la possibilità di ricevere liquidità aggiuntiva. Questo significa che dei 30.000 euro richiedibili una parte sarà rappresentata dalla somma dei debiti residui che vogliamo unificare grazie a questo prodotto. Nel caso in cui tale somma sia inferiore a 30.000 euro, la differenza potrà essere comunque richiesta, sotto forma di liquidità aggiuntiva. Questo è un enorme vantaggio che permette al cliente di ricevere una somma di denaro per affrontare qualsiasi spesa, cosa che non sarebbe stata possibile prima di aver rimborsato i vecchi finanziamenti. Un’altra caratteristica molto importante di questo prodotto è rappresentata dai tempi di erogazione. Questo aspetto viene sempre discusso nelle opinioni pubblicate dai clienti sui forum di settore. Stando a quanto si legge sulla maggior parte delle recensioni, oltre che sul sito internet della compagnia, con il prestito Compass Consolido è possibile accedere al finanziamento di cui abbiamo bisogno in tempi estremamente brevi. Solitamente infatti bastano anche meno di 24 ore, ed in generale l’erogazione dell’importo richiesto non avviene mai a distanza di più di 48 ore dal momento dell’accettazione della richiesta.

Richiedere un prestito in Compass è semplicissimo, e questo vale anche nel caso del consolidamento dei debiti. Tra le novità che riguardano il prestito Consolido rispetto al vecchio prestito Unica c’è infatti la possibilità di effettuare la richiesta completamente online. Per farlo dunque basterà visitare il sito internet di Compass e innanzitutto calcolare un preventivo gratuito inserendo l’importo desiderato e la rata di rimborso che si intende fissare. Una volta individuata la soluzione ideale si potrà compilare il relativo modulo inserendo tutte le informazioni richieste ed inviando la documentazione necessaria per via telematica. In alternativa è sempre possibile effettuare la richiesta in filiale. In questo caso vi consigliamo di fissare un appuntamento utilizzando l’apposito servizio disponibile sul sito internet di Compass, in modo da poter scegliere l’orario che si preferisce e di evitare la fila.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *