You are here: Home » Prestiti BNL

Prestiti BNL

Scopriamo i migliori prestiti personali on line concessi dalla Banca BNL, che fa parte del Gruppo BNP Paribas. Per prima cosa, si inizierà con la dimostrazione dei finanziamenti più vantaggiosi con il relativo calcolo della rata e il tasso d’interesse.

In seguito, si proverà a riportare le opinioni degli utenti di questa Banca e le proposte di finanziamento che, proprio in questo periodo, vengono messe a disposizione come, in particolare, quello denominato In Novo, quelli rivolti ai pensionati, alle nuove imprese Start-Up e persino la speciale opzione della Cessione del Quinto. Cominciamo, allora, con il primo argomento riguardo ai prestiti personali.

Prestiti Personali BNL Inpdap: tasso e calcolo rata

Prima di effettuare un qualsiasi finanziamento è opportuno cercare di farsi un’idea precisa di ciò che, in seguito, si andrà a pagare tramite il rimborso alla Banca oppure all’Istituto di credito. Per quanto riguarda la Banca BNL, è possibile procedere con il calcolo della rata in modo completamente online grazie all’indirizzo web del Gruppo Paribas.

In effetti, sulla schermata principale si può subito notare la possibilità di compiere questa operazione in maniera molto semplice e veloce. Se, per l’appunto, si desidera conoscere in anteprima il risultato, è bene cliccare sul tasto posto a destra della home page.

Il link in cui ci si trova successivamente è proprio quello della sezione preposta alla simulazione chiamata Preventivatore. E’, quindi, necessario compilare i due moduli con alcune informazioni. Bisogna digitare l’importo che si desidera richiedere, la durata del rimborso che si preferisce e la motivazione per la quale si è deciso di farsi prestare tale somma.

E, infine, nel secondo form si andrà a dichiarare qual è il reddito mensile netto che si percepisce e la propria età. Nel caso, poi, che lo si desiderasse, è anche possibile specificare tramite la spunta se si vuole anche aggiungere un’assicurazione sul prestito personale che si intende richiedere.

Con Inpdap sarà possibile richiedere anche il prestito Pensione Dinamica di BNL, convenzionato per i pensionati dell’ente. Facendo un calcolo della rata, si scopre facilmente che, nel caso di un pensionato di 70 anni, sarà possibile ottenere un prestito di 15.000 euro con rimborso in 120 rate mensili da 200 euro l’una. Il tasso agevolato è del 7,67% secondo gli ultimi calcoli, sicuramente in linea col mercato.

Prestito BNL In Novo: preventivo

Ora, trattiamo di quello che viene definito Prestito BNL In Novo. E’ bene approfondire questo genere di finanziamento proprio perché riesce a personalizzare il prestito in modo da venire incontro alle esigenze di ognuno.

Ci sono due opzioni vantaggiose chiamate rispettivamente Flexi e Reload. Per quanto riguarda la prima, è possibile sospendere il pagamento della rata, posticipando fino a 3 rate consecutive all’interno dell’anno per un massimo di tre volte nella vita del finanziamento.

Questa opzione prevede l’addebito di 30 euro una tantum, indipendentemente dal numero di rate sospese e l’accettazione di questa richiesta è a completa discrezione della Banca. Invece, Reload propone altre offerte speciali.

Infatti, dopo sei mesi dalla sottoscrizione del prestito personale è possibile venire a conoscenza, in qualsiasi momento, di quanto credito aggiuntivo si potrebbe ottenere senza particolari formalità. Si può conoscere questo importo, contattando il proprio gestore oppure consultando la casella message box che si trova nell’area privata del sito ufficiale.

Calcolando un ipotetico preventivo, scopriamo il risultato per una persona di 30 anni che vuole richiedere 10.000 euro, rimborsarli in 36 mensilità e che guadagna un reddito di 1.200 euro. In questo caso, l’importo della rata mensile sarebbe di 305 euro con un tan fisso del 4,99% e un taeg del 6,35%.

Opinioni sui Prestiti BNL

E’ utile conoscere le opinioni degli utenti sia per la Banca stessa che per un richiedente che volesse iniziare ad usufruire dei servizi. Oggi, in effetti, si può farsi un’idea non solo tramite il più limitante word of mouth, ma anche consultando delle pagine Web.

Riportiamo, allora, alcune recensioni che meglio possono rispecchiare le impressioni dei richiedenti che hanno avuto delle esperienze proprio con la Banca BNL. Il sistema di valutazione, oltre alle proprie note personali, è quella delle cinque stelle. In questo caso, in media, si può dire che sia stata dato un giudizio di 4 stelle.

Un internauta scrive: “Dopo tre anni di fidanzamento, la mia ragazza si è stabilmente trasferita da me, ma abbiamo bisogno di una camera nuova. Stiamo cercando il prestito migliore e questo di BNL ci è sembrato l’ideale per una spesa contenuta come la nostra”.

Un altro ancora commenta con queste testuali parole: “Sono andata in una delle filiali BNL per richiedere un prestito. Sono davvero molto disponibili: hanno preso in considerazione la mia richiesta nel dettaglio, riuscendo a suggerirmi il prodotto migliore. Meno male che c’è ancora qualcuno che ci dà retta!”

BNL Prestiti Pensionati

La Banca BNL mette a disposizione della categoria dei pensionati una speciale opzione che può sicuramente fare al loro caso. Si sta parlando, per l’appunto, del Prestito BNL Pensione Dinamica. Quest’ultimo è davvero interessante e forse il migliore tra i prestiti per pensionati BNL ed è basato proprio sulla Cessione del Quinto del trattamento pensionistico mensile.

Ma quali sono le precise caratteristiche di questa offerta? Innanzitutto, la somma massima che è possibile richiedere alla Banca corrisponde a 90.000 euro e il finanziamento può essere compreso nell’arco di tempo tra i 24 e i 120 mesi.

Inoltre, bisogna precisare che Il Prestito BNL Pensione Dinamica può essere estinto in modo anticipato sia totalmente che parzialmente con alcuni indennizzi che è necessario considerare. Nel caso che alla fine del piano di ammortamento mancasse più di un anno sarebbe dell’1%e dell’0,5% del capitale residuo nel caso che mancasse meno di un anno al termine del finanziamento.

Tuttavia, se il debito residuo è minore o uguale a 10.000 euro, non può essere previsto nessun genere di commissione. In ultimo, per richiedere il finanziamento bisogna recarsi presso la filiale BNL accreditata, mostrando un documento d’identità valido e con il cedolino della pensione e il codice fiscale del futuro beneficiario del finanziamento.

Finanziamenti BNL Imprese e Start Up

Il finanziamento denominato BNL Revolution Imprese è un genere di finanziamento che è sicuramente utile e comodo per tutti coloro che stanno decidendo di avventurarsi in una Start-up o che già in questo momento hanno a che fare con un’Impresa.

Si può certamente considerare come rivoluzionario e pensato proprio per le Imprese ed è anche davvero flessibile con importi che possono arrivare addirittura ad un massimo di 200.000 euro. In effetti, è possibile modificarlo a seconda delle proprie esigenze e persino la durata del rimborso è interessante, dato che si può scegliere da 6 a 120 mesi, a completa discrezione del richiedente.

Inoltre, questo tipo di finanziamento permette anche di decidere se effettuare il prestito con un tasso fisso oppure variabile e accedere al credito è molto facile e veloce, infatti bastano pochi passaggi per istruire la pratica. Ma non è finita qui.

In effetti, il suddetto finanziamento dà anche la possibilità di pianificare anticipatamente l’impegno economico che si desidera grazie al servizio dell’ammortamento programmato. Come si diceva in precedenza, è possibile calcolare il preventivo, ma, tuttavia, se lo si preferisse, si può pure prendere un appuntamento con la Filiale più vicina direttamente dal sito ufficiale che dispone di una sezione apposita per la ricerca della Banca BNL limitrofa alla propria città.

BNL Cessione del Quinto Inps e Privati

La Cessione del Quinto INPS di BNL è una tipologia di prestito personale a cui possono accedervi i privati e anche i pensionati. Che quali sono le caratteristiche? Prima di tutto, Il rimborso della rata avviene con trattenuta diretta sulla pensione oppure dallo stipendio mensile del privato.

Ma, in effetti, comporta davvero molti altri vantaggi di cui è bene trattare nelle prossime righe. Innanzitutto, si può tranquillamente affermare che è compatibile con altre forme di finanziamento che si hanno già attive nel momento della richiesta della Cessione del Quinto con INPS o INPDAP tramite BNL.

Inoltre, non comporta l’obbligo di aprire un conto corrente con la Banca in questione, rendendo sicuramente il tutto molto più leggero e senza vincoli. Un’altra possibilità che certamente è da considerare quando si richiede un prestito è proprio il fatto che ci siano tassi fissi o variabili.

Bene, in realtà proprio con la Cessione del Quinto INPS-INPDAP si può stare tranquilli sul fatto che i tassi d’interesse sono fissi e che le rate rimangono costanti per tutta la durata del finanziamento. Proviamo, dunque,a titolo chiarificatore, a mettere nero su bianco un esempio pratico.

Poniamo il caso, quindi, che un richiedente decida di usufruire di questa speciale opzione di finanziamento. Il consumatore potrebbe avere bisogno di una somma di 24.000 euro per realizzare un proprio progetto come potrebbe essere la ristrutturazione di una parte dell’abitazione.

Poi, opta una durata di rimborso di 120 mensilità e la rata conseguente ammonterebbe precisamente di 200 euro. Così, il tan fisso che, quindi, rimane invariato per tutta la durata del finanziamento, avrebbe una percentuale del 7,41% e il taeg, invece, del 7,84%. In definitiva, l’importo totale del credito sarebbe di 16.798,3 euro e il costo totale del credito sarebbe pari alla somma di 7.201,7 euro.